Juan Jesus, gomitata a Chiellini: quattro giornate di squalifica

18:50 - Juan Jesus stangato: quattro giornate di squalifica. Il difensore dell’Inter, reo di aver colpito il bianconero Giorgio Chiellini con una gomitata durante Juventus-Inter, è stato squalificato per tre turni più uno da addebitare al cartellino giallo (era diffidato). Il giudice sportivo, nel comunicato ufficiale sulle decisioni in merito alla 17.a giornata di Serie A, scrive:

Le immagini televisive documentano che, nella circostanza segnalata, il calciatore nero-azzurro, nella propria area di rigore particolarmente affollata per l’esecuzione di un calcio d’angolo, con un repentino movimento del braccio sinistro portato all’altezza della spalla, colpiva con il gomito il capo del sopraggiungente antagonista, che si accasciava dolorante al suolo”.

Quattro giornate di squalifica anche per il “fiorentino” Savic: comportamento violento. L’Inter, nel prossimo turno di campionato dovrà fare a meno anche di Kovacic e Ranocchia, che dovranno scontare un turno di squalifica. Per le tre giornate relative alla gomitata di Juan Jesus, la società nerazzurra ha presentato ricorso.

Juventus-Inter | Juan Jesus da prova TV?

Il giudice sportivo Giampaolo Tosel potrebbe applicare la prova TV all’episodio più “caldo” di Juventus-Inter, derby d’Italia conclusosi ieri sera con il punteggio di 1-1. Giorgio Chiellini, difensore “rognoso” della Juventus, è uno che in campo non disdegna gli scontri ruvidi, ma in questo caso è stato vittima di una gomitata da parte di Juan Jesus, che non la si riesce a spiegare visto che non vi erano stati tra i due attriti nei minuti precedenti di gara.

È il primo tempo di Juve-Inter, con i bianconeri in vantaggio sui nerazzurri per 1-0 in virtù della rete siglata da Carlitos Tevez, Chiellini si catapulta in area sugli sviluppi di un calcio da fermo, Juan Jesus lo vede arrivare e alza il gomito colpendolo in pieno volto. Un fallo che a velocità normale può sembrare fortuito, ma è chiaramente “malizioso” e avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi di una semplice botta lamentata dal difensore bianconero. L’arbitro Banti, il guardalinee e l’assistente di fondo non si sono accorti di nulla, altrimenti sarebbe stato rigore ed espulsione, con la partita chiaramente indirizzata a favore della Vecchia Signora.

Nell’immediato post-partita, Giorgio Chiellini si è presentato davanti alle telecamere di Sky chiedendo immediatamente giustizia, o comunque una parità di trattamento rispetto ad altri episodi analoghi verificatisi nel recente passato.

"Spero che possa avere lo stesso metro di giudizio che è stato adottato anche nei miei confronti in passato".

gomitata-chiellini-2

Se il giudice sportivo decidesse di applicare la prova Tv, per Juan Jesus, per altro recidivo, scatterebbe una pesante squalifica. Dipenderà tutto, però, dal referto di Banti: se l’arbitro avesse visto l’episodio ritenendolo un normale scontro di gioco, non ci sarà alcun provvedimento disciplinare nei confronti del difensore nerazzurro. D’altronde, nel prosieguo della partita, Banti si è reso protagonista di un’altra decisione che ha fatto se vogliamo anche sorridere: Morata lanciato verso la porta viene steso da Campagnaro. Il difensore nerazzurro si affretta ad alzarsi e auto-accusandosi dice al direttore di gara che il fallo sia avvenuto fuori area. L’arbitro lo tranquillizza: giallo a Morata per simulazione.

  • shares
  • Mail