Parola di Marino: Calaiò è incedibile



Pierpaolo Marino chiude la porta in faccia a tutte quelle società che avevano mostrato interessamento per l'attaccante azzurro: le varie Siena, Torino, Genoa, ma anche Reggina o Lazio possono mettersi l'anima in pace poiché Calaiò da Napoli non si muove.
Il direttore generale è così intervenuto direttamente sui malumori che attanagliavano il giocatore:

"Calaiò è incedibile. Mi fa piacere che sia apprezzato da altri club, ma questo non cambia la sostanza delle cose: il giocatore resta con noi, a meno che non chieda espressamente di andare via. E questo non lo ha mai fatto."

Il concetto è molto chiaro ma Marino lo rafforza facendo anche un raffronto storico, la situazione di Calaiò gli ricorda molto quella di Carnevale che lamentava lo scarso impiego nel Napoli quando poi era titolare nella nazionale olimpica, alla fine l'attaccante restò a Soccavo e i frutti si sono visti.

L'attaccante palermitano ha la massima fiducia da parte della società e avrà il modo e il tempo di dimostrare il suo valore, si tratta solo di saper aspettare e le occasioni arriveranno.
C'è solo da vedere se il giocatore avrà la pazienza di aspettare che il tecnico Reja gli dia queste possibilità, intanto il rigore sbagliato contro la Reggina non ha certo migliorato la sua situazione, anche se Marino lo difese pure in quel frangente. Non è escluso quindi che fino a Gennaio non sia lui a chiedere di andare.
Calaiò nella recente storia del Napoli è stato di fondamentale importanza, i suoi gol (42 in tre stagioni) hanno aiutato non poco i partenopei nella dura risalita dalla C1 alla A.

La società di De Laurentiis, come ha spiegato Marino, quindi non ha bisogno di intervenire sul mercato. Al limite ci potranno essere piccoli ritocchi, ma il lavoro fatto a luglio è stato ottimo e lo dimostra la classifica al di sopra delle più ottimistiche aspettative. C'è comunque la possibilità che qualche giocatore lasci l'azzurro, soprattutto quelli impiegati di meno come Della Bona, Gatti, Capparella e Maldonado.

Ineccepibile Marino, ancora una volta dimostra la sua grande abilità nel costruire ottime squadre con investimenti non faraonici, ricordiamo anche la sua precedente esperienza a Udine.
Forse il miglior attore ingaggiato per girare il film della favola del Napoli, come più volte il presidente De Laurentiis ha detto, è stato proprio il direttore generale.

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: