Rivera su errori arbitrali, obiettivi dei rossoneri e Pallone d'oro

L'ex Golden Boy del Milan, Gianni Rivera, torna a parlare a proposito dei rossoneri, in un'intervista a tutto campo ai microfoni di Sky. Il primo argomento affrontato sono i torti arbitrali subiti dalla squadra in questa prima parte di stagione, che hanno provocato numerose recriminazioni da parte dell'amministratore delegato, Adriano Galliani. A questo proposito Rivera dichiara:

"Il fatto che si lamentino le squadre come il Milan per certi versi è positivo, perché vuol dire che ci sono degli errori umani. Poi, se l'errore umano continua sempre dalla stessa parte, può diventare sospetto e bisogna evitare che il sospetto prenda il sopravvento sull'errore umano."

Riguardo inveve agli obiettivi della società rossonera, per il prosieguo della stagione, aggiunge:

"Penso che punteranno anche a vincere il campionato, anche se oggi mi sembra un po' più complicato rispetto all'inizio, però è chiaro che la competizione internazionale che si svolgerà a dicembre a Tokio e la continuazione della Champions League sono stuzzicanti."



Concludendo con una battuta sulla prossima ormai quasi certa assegnazione del Pallone d'oro al brasiliano a Kakà, l'ex-fuoriclasse dice:

"Kakà è tra i giocatori più importanti e interessanti di questi ultimi tempi. Pirlo è un giocatore di grande rendimento, costante, direi che è sullo stesso livello di Kakà. Sul piano del rendimento forse fa più effetto il Kaka che corre verso la porta avversaria che non la costanza di Pirlo e inventarsi delle cose, anche qualche gol importante."

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: