Inter-Felipe, ora è ufficiale: contratto fino a giugno

Felipe Dias da Silva Dal Bello, 31 anni, è a tutti gli effetti un calciatore dell’Inter. Lo comunica il club nerazzurro con una breve nota apparsa sul sito ufficiale poco fa: "F.C. Internazionale comunica che Felipe Dias da Silva Dal Belo è un giocatore nerazzurro. Il difensore brasiliano - si legge nel comunicato - ha firmato un contratto fino al giugno del 2015 e avrà la maglia numero 26". Come da indiscrezioni dei giorni scorsi, non c’è nel contratto dell’ex Parma, Udinese e Siena, alcuna opzione per il prossimo anno. Felipe, che aveva rescisso il contratto con il Parma in seguito alle tristi vicende societarie ducali, era stato convocato alla Pinetina per un periodo di prova che si è concluso proprio in queste ore.

In seguito agli infortuni occorsi ad alcuni elementi della difesa nerazzurra, Mancini ha chiesto un ulteriore rinforzo e Felipe, che conosce molto bene il campionato italiano, ha dimostrato in questi giorni di essere abile e arruolabile in vista dei prossimi appuntamenti ufficiali dell’Inter. Un innesto sostanzialmente a costo zero per i nerazzurri, una grande occasione per Felipe, che spera con le prestazioni di convincere l’Inter a tenerlo magari anche la prossima stagione, nonostante nel contratto attuale non ci siano clausole in merito.

felipe-inter-ufficiale

Quanto al prossimo mercato estivo, lascia presagire importanti cessioni il dg Marco Fassone, oggi presente ai sorteggi degli ottavi di finale di Europa League. I nerazzurri se la vedranno al prossimo turno contro i temibili tedeschi del Wolfsburg, ma con un occhio guardano già alla prossima sessione del calciomercato, quando per acquistare i tanto agognati top player, Yaya Touré su tutti, serviranno importanti sacrifici, visto che di soldi liquidi da investire, ce ne sono davvero pochini in cassa:

"Per le cessioni ho già parlato con Ausilio - rivela Fassone a ‘Mediaset Premium’ - : dobbiamo assolutamente fare acquisti e per finanziarli servono cessioni. Mancini è un vincente, con lui siamo sulla strada giusta: Roberto sa che bisogna rinforzare la squadra e per farlo dovremo fare delle uscite, stiamo lavorando per capire come muoverci".

Si parla ancora di Mauro Icardi, che nonostante abbia trovato l’intesa per il prolungamento fino al 2019 con sensibile aumento di stipendio, potrebbe essere ceduto al cospetto di un’offerta da 40 milioni di euro. Il Chelsea è alla finestra.

  • shares
  • Mail