Il Sion a Torino per Del Piero: 48 ore di tempo per decidere

I dirigenti del Sion erano oggi a Torino per incontrare il fratello di Del Piero per provare a convincere Alex ad un trasferimento in Svizzera, dove ad aspettarlo troverebbe Gennaro Gattuso.

Quando mancano quattro giorni dalla fine del calciomercato Alessandro Del Piero potrebbe sciogliere finalmente il dubbio legato al suo futuro, l’ex bandiera delle Juventus si è preso tutta l’estate per prendere una difficile decisione, non fosse altro perché non gli era mai capitato prima di doverlo fare. L’offerta giusta potrebbe essere arrivata dalla Svizzera, più precisamente dal Sion, club che qualche mese fa ha accolto a braccia aperte un altro simbolo del calcio italiano, stiamo parlando ovviamente di Gennaro Gattuso, famoso anche per una lunga battaglia legale combattuta contro la Uefa.

Christian Constantin, spumeggiante presidente del club del Canton Vallese è sbarcato oggi a Torino in compagnia del direttore sportivo Marco Degennaro e di Andrea D’Amico, procuratore di Gattuso. I tre sono stati ricevuti da Stefano Del Piero, fratello del campione che storicamente cura gli interessi dell’ex juventino. L’incontro è servito ai dirigenti svizzeri per illustrare l’offerta al giocatore e l’ambizioso progetto della società. Il Sion punta ad affermarsi a livello continentale, al momento la squadra allenata da Sébastien Fournier è prima in classifica nel campionato elvetico con 16 punti dopo 7 partite, frutto di 5 vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta.

Le parti si incontreranno nuovamente fra un paio di giorni, il tempo che Del Piero ha chiesto per riflettere sull’offerta, ma gli svizzeri sono molto ottimisti sulle possibilità di buona riuscita della trattativa, forti anche dell’opera di convincimento che a quanto pare sta portando avanti lo stesso Gattuso. Il ds Degennaro intervistato da Radio Manà Manà ha raccontato come è nata l’idea Del Piero e ha manifestato le sue sensazioni dopo il primo approccio che ha avuto luogo oggi:

Del Piero al Sion? Siamo più che fiduciosi. C’è stato un primo incontro con Stefano Del Piero, fratello e manager dell’ex fuoriclasse, per capire la sua disponibilità al trasferimento. Ora non resta che attendere qualche giorno, sperando che la fumata bianca arrivi entro il 31 agosto. Ringhio è entusiasta di questa vicenda, visto che hanno giocato insieme molti anni e per questo penso che sia stato un ottimo consigliere riguardo alla sua possibile nuova avventura.Com’è nata l’idea? Semplice, è sempre stato un pallino del nostro presidente, un sogno che spero diventi realtà.

Se Del Piero accetterà infine questa proposta firmerà molto probabilmente un contratto biennale, l’unico problema è che per la prima volta oltre a non indossare la maglia bianconera dovrà anche rinunciare, almeno per quest’anno, al suo numero 10 dal momento che è già di proprietà del centrocampista tunisino Oussama Daragi.

Foto | © TMNews

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →