Calciomercato Juventus: Jovetic, l'offerta bianconera ci sarà, i Della Valle molleranno?

Ultimo assalto a Stevan Jovetic. La Juve non smentisce, agisce, ma sa che le dune in direzione Firenze si gonfiano ogni giorno di più. A oggi sono 12 mesi che il montenegrino fa parte del taccuino di Paratici e Marotta, per gusto dei dirigenti e soprattutto per la lunga pressione targata Antonio Conte. Retroscena: i bianconeri ci provarono già nel gennaio scorso, quando Jo-Jo era fresco di rinnovo, ma ancora claudicante del secondo grave infortunio in carriera ad appena 23 anni.

Son passati 6 mesi e la base di partenza non muta: dentro c'è irrimediabilmente Fabio Quagliarella, ormai ai margini in quel di Torino e visibilmente nervoso in ogni uscita pubblica. La Juve resta sicura di poter convincere l'attaccante di Castellammare di Stabia, mentre certezze sui dirigenti viola non ve ne sono. Se non sul vincolo morale che li impegna nei confronti di Jovetic (nessuna clausola di 30 milioni) per cifre superiori ai 20 milioni a favore di società gradite all'attaccante slavo. E' questa la base su cui si fondano le speranze di corso Galileo Ferraris, in contatto con il procuratore Ramadani da tempo immemore (addirittura la Juventus avrebbe dato l'okay per tesserare un altro loro assistito, il giovane Pepic dello Stoccarda, in caso di buon esito).

Esiste quindi il sì di massima del giocatore. La ferrea volontà di Conte (che insiste parallelamente per Llorente, preferibile a Dzeko, nell'idea di poter arrivare almeno un obbiettivo per l'attacco). La disponibilità economica. La numero 10 libera, che è il massimo, perché la 8 di Marchisio resta tra le intoccabili. C'è tutto. Tranne la resa dei Della Valle. Che è un ostacolo fino a un certo punto se l'offerta diventa ufficiale entro 24 ore.

  • shares
  • Mail