Calciomercato Palermo Esclusiva CalcioBlog: Hernandez in uscita, destinazione Milan o Juve?

Abel Hernandez come Antonio Nocerino. Lo scenario non è poi così improbabile. C'è maretta, a Palermo. Prima e dopo il pesante kappaò contro il Napoli. Uno dei poli di tensione è il tesseramento del talentuoso argentino Dybala, visto come il sostituto naturale di Fabrizio Miccoli. Ma è anche uno dei poli d'attrazione, visto che le complicazioni burocratiche dovrebbero essere superate a breve: il tecnico Sannino stravede per lui, mentre per Hernandez sono ormai noti i problemi di rapporto con l'ambiente rosanero, in particolare con patron Zamparini.

Questo scenario mette Hernandez tra i cedibili, a sorpresa. In principio tra gli indiziati c'era Josip Ilicic, apprezzato però dal nuovo staff tecnico e caratterialmente molto più gestibile. Oltretutto, lo sloveno rientra senza broncio nella politica economica del club, il quale è convinto di poter monetizzare su una cessione futura e non immediata (piaceva a Lazio e Sampdoria, oltre che al Wolfsburg). Per entrambi, il prezzo di mercato è calato vistosamente, e nel caso di Hernandez, vecchio pallino di Sabatini che potrebbe provare il colpo a sorpresa dopo le cessioni di Bojan e Borriello.

Ma nella scena rientrano la Juventus di Marotta, grande estimatore della punta uruguaiana, e il Milan che con il Palermo può inventare operazioni di ogni genere. Questi due team sono tra l'altro i depositari dei cartellini di Mesbah e Ziegler, in ballottaggio per andare a coprire la fascia sinistra siciliana, ruolo tuttora ritenuto totalmente scoperto da dirigenza e allenatore.

Oggi come oggi, per Hernandez può bastare un controvalore complessivo pari a 12 milioni, con tanto di invenzioni sulla formula a portata di mano: si sa, quando le trattative sono Italia-Italia, allora le alchimie sono più semplici. Prestito con diritto di riscatto e pagamenti rateizzati in primis.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail