La Lazio cerca l’impresa “galattica”

Missione impossibile per Lazio che questa sera chiuderà il Gruppo C della Champions League, facendo visita al Real Madrid nella tana del Santiago Bernabeu. Ci vuole un miracolo perchè i capitolini possano continuare la loro avventura nella massima competizione europea: bisogna battere le merengues a domicilio e tifare Olympiacos. Infatti il Werder Brema, che può

di



Missione impossibile per Lazio che questa sera chiuderà il Gruppo C della Champions League, facendo visita al Real Madrid nella tana del Santiago Bernabeu. Ci vuole un miracolo perchè i capitolini possano continuare la loro avventura nella massima competizione europea: bisogna battere le merengues a domicilio e tifare Olympiacos. Infatti il Werder Brema, che può ancora dire la sua, non deve vincere in Grecia.

La partita dell’andata all’Olimpico lascia aperto qualche spiraglio: i bancoazzurri giocarono una gran partita mettendo alla frusta i ben più titolati avversati che, alla fine però, imposero il 2-2. Non si può può mai dire. L’ultima trasferta nella capitale spagnola della Lazio si chiuse con la vittoria di misura dei Galacticos per 3-2 con calcio di rigore decisivo trasformato da Luis Figo. Anche allora, a Roma, fu 2-2.

Si fanno forza nello spogliatoio i giocatori italiani. Parla per tutti Luciano Zauri, che dichiara:

em>”Sappiamo che il Real Madrid è una grande squadra e che sarà difficile uscire con una vittoria ma siamo molto concentrati e vogliamo qualificarci. Il Real Madrid ha molti giocatori di grande livello, specialmente in attacco. Possono decidere una partita con un’azione. Francamente affrontiamo una squadra di grande qualità che sarà difficile da superare. Ma sono sicuro che quanto meno renderemo la vita difficile al Real”.

Sull’altra sponda, non fanno l’errore di sottovalutare l’avversario, sulla carta nettamente inferiore. Questo il pensiero di Ruud Van Nisteroy:

“Sarà una partita speciale, molto simile a una finale. Sarà una di quelle partite dove tutto può succedere. Dovremo giocare come facciamo sempre, con fiducia nei nostri mezzi e soprattutto entusiasmo. Abbiamo grandi possibilità di qualificarci”.

Queste le probabili formazioni:

Real Madrid (4-1-3-2): Casillas; Sergio Ramos, Pepe, Cannavaro, Marcelo; Guti, Julio Baptista, Robinho; Van Nistelrooy, Raul. All. Schuster.

Lazio (4-3-1-2): Ballotta; Scaloni, Siviglia, Cribari, Zauri; Mudingayi, Ledesma, Mutarelli; Mauri; Pandev, Rocchi. All. Rossi.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →