Psv – Inter 0-1: Cruz non si ferma mai, altra vittoria nerazzurra

Julio Cruz, ancora lui, quarto gol in cinque partite regala anche la vittoria meno “utile” di questo 2007 record per i nerazzurri. Gli olandesi del Psv avevano ancora la remota possibilità di qualificarsi (a patto che il Fenerbahce perdesse in casa con il CSKA) e hanno provato a sfruttarla, ma nemmeno contro le seconde linee

di


Julio Cruz, ancora lui, quarto gol in cinque partite regala anche la vittoria meno “utile” di questo 2007 record per i nerazzurri. Gli olandesi del Psv avevano ancora la remota possibilità di qualificarsi (a patto che il Fenerbahce perdesse in casa con il CSKA) e hanno provato a sfruttarla, ma nemmeno contro le seconde linee dell’Inter riescono nell’impresa. (FotogalleryVideo)

Mancini aveva l’obbligo di consegnare una maglia da titolare a Crespo, ormai stabilmente quarta scelta in attacco, ma non rinuncia a Cruz scegliendo il tridente e mandando in campo anche Suazo.
In difesa si rivede Rivas, mentre Materazzi accumula minuti sulle gambe sulla via del completo recupero dall’infortunio. Bolzoni, giovane primavera, parte titolare nel ruolo di mediano puro.

Il Psv già nei primi minuti mostra tutti i limiti già visti nelle altre 5 partite di qualificazione, squadra lenta e prevedibile con pochi giocatori in grado di imporre il cambio di passo e gli unici pericoli, se così si possono chiamare, arrivano da un paio di calci di punizione. Nel frattempo Suazo fa letteralmente impazzire i difensori della squadra olandese mettendo in mostra tutta la sua velocità nelle ripartenze. Proprio l’honduregno sfrutta un rilancio lungo di Materazzi, fugge al diretto marcatore che lo stende da dietro costringendo l’arbitro ad estrarre uno scontato cartellino rosso.

La partita del Psv finisce qui, anche perchè dalla turchia arrivano le notizie del Fenerbahce che si dimostra in grado di recuperare l’iniziale gol di svantaggio, l’Inter a quel punto gioca niente più che un allenamento con Suazo ancora sugli scudi nel servire assist prelibati per Cruz.

L’argentino prima fallisce una facile occasione, poi viene nuovamente servito dal compagno d’attacco con un pallone solo da spingere in rete per lo 0 a 1 che si rivelerà il risultato finale.

Mancini non avrà più nulla di cui preoccuparsi per tutta il resto della gara e può rivolgere il suo pensiero da subito, ammesso che non avesse iniziato già da prima, ai sorteggi del 21 dicembre che determineranno il nome della sfidante dell’Inter. Con una squadra così saranno gli avversari a dover sperare di non essere accoppiate ai nerazzurri.

La Galleria Fotografica di Psv – Inter 0-1

La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1

La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1
La Galleria Fotografica di Psv - Inter 0-1

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →