Lazio-Juve 2-3: Del Piero prende per mano la Juve

L’influenza di Iaquinta aveva preoccupato i tifosi juventini in vista della trasferta romana: contro la Lazio il centravanti calabrese non ci sarebbe stato, al suo posto il capitano Del Piero. Ed è stato proprio il 33enne di Conegliano Veneto, che ha giocato l’intero match e offerto spunti di classe cristallina, a regalare i 3 punti


L’influenza di Iaquinta aveva preoccupato i tifosi juventini in vista della trasferta romana: contro la Lazio il centravanti calabrese non ci sarebbe stato, al suo posto il capitano Del Piero. Ed è stato proprio il 33enne di Conegliano Veneto, che ha giocato l’intero match e offerto spunti di classe cristallina, a regalare i 3 punti alla Juve con una doppietta, alla fine di una partita giocata ad armi pari contro la truppa di Delio Rossi (FotogalleryVideo).

La Lazio si affida alla coppia gol Pandev-Rocchi, alle loro spalle torna Mauri e il trio tutto muscoli e fosforo composto da Mutarelli, Mudingayi e Ledesma, difesa a 4 con Siviglia e Cribari centrali, Kolarov e Scaloni sulle corsie; Ballotta come ovvio in porta. Claudio Ranieri invece disegna un 4-4-2 con Buffon tra i pali, difesa titolare con Zebina, Lagrottaglie, Chiellini e Molinaro, al centro del campo Zanetti e Nocerino con Salihamidzic e Nedved larghi, duo offensivo Del Piero-Trezeguet.

Match subito intenso ma falcidiato da numerosi errori; le squadre appaiono vogliose e imprecise al contempo, con i centrocampisti pronti a lanciare gli avanti. Ci prova per prima la Juve con un tiro di Brazzo e un colpo di testa di Chiellini, ma le conclusioni non hanno fortuna. I biancocelesti agiscono di rimessa e sfiorano il vantaggio con Pandev che impegna severamente Buffon e con Mauri, che manda alto da posizione favorevole.

Il gol, che era più o meno nell’aria, arriva al 29′: calcio d’angolo per la Juve, colpo di testa di Chiellini che agevola l’inserimento di Salihamidzic che tira e trova la deviazione decisiva di Trezeguet. Gol fortunoso che scuote la Lazio che al primo affondo dopo lo svantaggio riesce a raddrizzare la situazione: bella azione che parte da Kolarov, il suo cross è spizzato da Rocchi, Mutarelli crossa al volo e Pandev corregge in rete di testa.

Finisce il primo tempo, nella ripresa la novità si chiama Tiago che entra al posto di Nedved, infortunato al capo dopo uno scontro con Scaloni. Ed è Del Piero-show: due gol fotocopia al 3′ e al 26′ e partita in ghiaccio. Il vantaggio arriva dopo un lancio millimetrico di Zanetti che lancia Alex, bravo ad arrivare sino in porta e a battere Ballotta con un preciso diagonale di sinistra; l’1-3 è qualcosa di simile col solito lancio perfetto di Zanetti, controllo a seguire di Del Piero e Ballotta è ancora battuto dopo un tiro sotto la traversa.

Tra le due marcature bianconere la Lazio ci aveva provato ripetutamente con un Rocchi sempre pericoloso e un Mauri particolarmente ispirato: ma c’è anche super Gigi Buffon che effettua parate ora miracolose ora semplicemente sicure, dando alla traballante difesa ospite la sicurezza che stasera latitava. Pian pianino finisce la benzina dei capitolini e la partita, ben condotta da Brighi, si avvia alla conclusione: ultimo sussulto il gol di Pandev, abile a spedire in rete di testa un cross basso di Rocchi.

Finisce 2-3: per i padroni di casa bella prova degli attaccanti, di Mutarelli e di Ballotta, autore di due parate da urlo su Del Piero e Trezeguet, entrambe nella ripresa; nella Juve magistrali Buffon, Zanetti (geometra eroico), Salihamidzic e Del Piero. Discreto Tiago, malino Chiellini. Con la sconfitta dell’Udinese a Catania la Juve consolida il terzo posto, Lazio ferma nel mezzo della classifica.

Juventus-Lazio 3-2 (primo tempo 1-1)

MARCATORI: 29′ pt Trezeguet, 36′ pt Pandev, 3′ e 25′ st Del Piero, 48′ st Pandev

LAZIO (4-3-1-2): Ballotta 6,5, Scaloni 5,5 (30′ st De Silvestri s.v.), Siviglia 6, Cribari 6,5, Kolarov 5,5, Mutarelli 7, Ledesma 5,5, Mudingayi 6 (41′ st Meghni s.v.), Mauri 6, Pandev 7, Rocchi 7. (Muslera, Stendardo, Manfredini, Baronio, Makinwa). All.: D. Rossi

JUVENTUS (4-4-2): Buffon 7, Zebina 5, Legrottaglie 5,5, Chiellini 5,5, Molinaro 6, Salihamidzic 7, Nocerino 6, Zanetti 7,5, Nedved 6 (1′ st Tiago 6), Del Piero 8, Trezeguet 6,5. (Belardi, Grygera, Olivera, Birindelli, Marchionni, Palladino). All.: Ranieri

ARBITRO: Brighi


Le migliori foto di Lazio-Juve 2-3















Fonte: gazzetta | corriere | virgilio