Dopo il tuffo, Zalayeta squalificato per 2 turni

A quanto pare Marcelo Zalayeta è recidivo e, dopo il clamoroso tuffo di ieri in Napoli-Torino, il Giudice Sportivo ha deciso di squalificarlo per due turni basandosi sulla prova televisiva.Era già accaduto nella partita Napoli-Juventus e ora arrivano le sanzioni. Il 29 ottobre l’ex juventino venne squalificato per due giornate a seguito di una netta

A quanto pare Marcelo Zalayeta è recidivo e, dopo il clamoroso tuffo di ieri in Napoli-Torino, il Giudice Sportivo ha deciso di squalificarlo per due turni basandosi sulla prova televisiva.

Era già accaduto nella partita Napoli-Juventus e ora arrivano le sanzioni. Il 29 ottobre l’ex juventino venne squalificato per due giornate a seguito di una netta simulazione davanti a Buffon. Intervennero anche gli allenatori Mancini e Ancelotti che si schierarono apertamente con Zalayeta. Il giocatore grazie alle immagini diffuse da una tv locale, fu graziato poichè fu mostrata una trattenuta di Legrottaglie poco prima della caduta.

Questa volta il Giudice ha voluto analizzare le immagini di Sky e ha dato ragione al portiere del Torino, Sereni. La disposizione inequivocabilmente cita:

Il calciatore napoletano toccava con il piede destro il pallone, deviandone avanti la traiettoria ed effettuando un ‘tuffo in avanti’. L’erronea assegnazione del rigore è scaturita dalla condotta dello stesso Zalayeta che, disinteressandosi della direzione del pallone, effettuava una ‘plateale’ caduta’, compatibile soltanto con l’intenzione di trarre in inganno il direttore di gara“.


Non è bastata quindi la grazia per lo scorso episodio: l’uruguayano è stato recidivo ed è stato squalificato nuovamente per 2 turni. Pare improbabile però che questa volta venga annullata la squalifica come accaduto due mesi fa: sconterà la pena sperando che si metta in testa di evitare certi tuffi plateali nei campi da gioco.