Ballardini nuovo tecnico del Cagliari

La notizia girava per le redazione dei giornali da alcuni giorni, oggi è stata ufficializzata direttamente dal presidente del club sardo, Cellino, che in un’intervista al quotidiano locale ha ammesso di aver ingaggiato Davide Ballardini quale nuovo tecnico del Cagliari.Massimo Cellino ha voluto confermare all’Unione Sarda ciò che si sussurrava da alcuni giorni ovvero l’ingaggio

La notizia girava per le redazione dei giornali da alcuni giorni, oggi è stata ufficializzata direttamente dal presidente del club sardo, Cellino, che in un’intervista al quotidiano locale ha ammesso di aver ingaggiato Davide Ballardini quale nuovo tecnico del Cagliari.

Massimo Cellino ha voluto confermare all’Unione Sarda ciò che si sussurrava da alcuni giorni ovvero l’ingaggio di Ballardini al posto di Sonetti. Tra le altre cose ha ricordato di aver preferito Sonetti a lui due anni fa:

L’ho sempre apprezzato. E’ un intenditore e io ho bisogno di parlare solo di calcio. E’ stata una delle poche volte che mi è dispiaciuto mandare via un allenatore, Ballardini non era responsabile di quella situazione, ma è stato stritolato dagli ingranaggi di una squadra impazzita, che voleva solo Sonetti. La professionalità di Ballardini non è mai stata in discussione“.


Euforico il tecnico di Ravenna che dalle prime dichiarazioni dimostra di non voler fare il gregario:

Il Cagliari non merita l’ultimo posto in classifica. Se la può giocare con le sette-otto squadre in lizza per non retrocedere. Sono straconvinto di fare bene, conosco i ragazzi, lavoreremo al meglio“.

A gennaio, alla ripresa del campionato di Serie A dunque il Cagliari avrà una nuova guida tecnica. Ballardini è stato preferito ad altri nomi che erano girati nei giorni scorsi come Giordano Bruno o Claudio Gentile e si ripresenta nei rossoblu dopo l’infelice presenza nel campionato 2005/2006.

Ballardini al Grr ha poi concluso:

Conosco la maggior parte dei ragazzi, hanno tutti una gran voglia di lavorare e le prerogative per fare meglio. L’hanno pensato Giampaolo e Sonetti, persona molto esperta, e lo credo anch’io“.