Adriano scommette su se stesso nel 2008

L’ex interista Adriano ceduto in prestito al San Paolo rivela all’agenzia di stampa carioca Estado le aspirazioni per l’anno 2008. E non manca neppure di fare un’autocritica per come è andato questo 2007 ormai finito. A lui si affianca l’altro brasiliano Ronaldo che avrebbe chiesto di essere ceduto se non fosse impiegato a gennaio.“Il 2007


L’ex interista Adriano ceduto in prestito al San Paolo rivela all’agenzia di stampa carioca Estado le aspirazioni per l’anno 2008. E non manca neppure di fare un’autocritica per come è andato questo 2007 ormai finito. A lui si affianca l’altro brasiliano Ronaldo che avrebbe chiesto di essere ceduto se non fosse impiegato a gennaio.

Il 2007 buttato via soprattutto per colpa mia, ma basta esagerare su di me”. […] “Per me prevedo ottime cose nel 2008, dopo un anno, quello che sta per finire, che ho buttato via soprattutto per colpa mia. Ora però sono assolutamente determinato a recuperare il tempo perso“.

Chi parla è Adriano, direttamente da Rio de Janeiro a seguito di una partita a sfondo benefico di beach soccer tenutasi sulla spiaggia di Leme. All’agenzia di stampa brasiliana non si nasconde e tra le altre cose, tanto per cambiare, accusa la stampa e i media di essere troppo pressanti nei suoi confronti:

Sono sereno perché, essendo ancora in vacanza, continuerò a fare le cose che più mi piacciono. Mi dà molto fastidio il fatto che su di me si esagera sempre, qualsiasi cosa io faccia o dovunque vada“.


L’ex interista ha spiegato che non ha ancora incontrato il tecnico del San Paolo e che, nonostante le notizie uscite secondo la bella vita notturna dopo un concerto a Rio, i dirigenti della squadra lo hanno chiamato per rincuorarlo e per riconfermargli la propria fiducia.

[…]Mi hanno detto di rimanere tranquillo: al San Paolo tutti stanno mostrando una sincera voglia di aiutarmi“.

E per un brasiliano contento del ritorno in patria, un altro che avrebbe intenzione di terminare la propria avventura in rossonero se non gli fosse garantito un posto da titolare. Ronaldo infatti avrebbe parlato con il manager Farah dicendogli di chiedere al Milan che, qualora non ci fosse spazio per lui da gennaio, si adoperi per trovargli una nuova sistemazione e una nuova squadra. Per un brasiliano che va, uno che viene…