Giocatori del Manchester multati

La fine del 2007 per i Red Devils è stata quanto meno turbolenta. Poco più di dieci giorni fa la brutta storia della denuncia per stupro a Jonny Evans, l’altro ieri la brutta sconfitta subita in rimonta dal West Ham (video). Oggi arriva la notizia della decisione di Ferguson di multare tutta la squadra con

La fine del 2007 per i Red Devils è stata quanto meno turbolenta. Poco più di dieci giorni fa la brutta storia della denuncia per stupro a Jonny Evans, l’altro ieri la brutta sconfitta subita in rimonta dal West Ham (video). Oggi arriva la notizia della decisione di Ferguson di multare tutta la squadra con una sola eccezione: Cristiano Ronaldo.

La punizione scelta dall’allenatore è collegata alla storia di Evans e al party natalizio non ufficiale organizzato dai giocatori del Manchester United lo scorso 17 gennaio. A quanto pare Sir Alex stufo delle continue trasgressioni dei suoi giocatori ha deciso di tassarli per quasi un milione e mezzo di euro, l’intera cifra sarà poi devoluta in beneficenza.

Lo scozzese sembra molto deciso nel perseguire i giocatori più indisciplinati, ha dichiarato infatti che in casi estremi potrebbe optare anche per la cessione definitiva. Intanto per tutti è scattato il divieto di partecipare a feste private fino a data a destinarsi. Quello che ci si chiede però è come mai sia rimasto impunito Cristiano Ronaldo.

Visto il rendimento straordinario di quest’anno si potrebbe facilmente pensare che il portoghese finalmente abbia messo giudizio, magari è davvero così e non possiamo saperlo. Per quanto riguarda però questa specifica circostanza la spiegazione è molto più semplice. L’attaccante era semplicemente assente da Manchester, si trovava infatti a Zurigo per la cerimonia del Fifa World Player.