Coppa Italia: Udinese, Samp, Catania e Fiorentina ai Quarti, fuori il Milan

Intensa giornata di Coppa Italia quella di ieri, il programma delle gare, cadenzato sulla base delle esigenze televisive dell'unico compratore dei diritti fino ad ora (La7), ha offerto i 5 verdetti che seguono quello della qualificazione della Juventus ottenuta ieri ai danni dell'Empoli. Del successo della Roma abbiamo parlato diffusamente qui, le altre squadre che accedono ai quarti sono Udinese, Sampdoria, Catania e Fiorentina. Restano al palo rispettivamente Palermo, Cagliari, Milan e Ascoli.

Nella categoria delle "sorprese" non rientrano un paio di questi risultati. Primo fra tutti la vittoria per 4 a 0 della Sampdoria su un Cagliari, benchè uscito vittorioso dalla gara d'andata per 1 a 0, del tutto intenzionato a farsi eliminare senza oppore grande resistenza. Ballardini ha altre gatte da pelare e l'impegno di Coppa non rappresentava che un fastidio, al contrario la Sampdoria è sembrata avere tanta voglia di andare a confrontarsi con la Roma nei quarti di finale e l'unico titolare di prima fascia messo a riposo è stato Bellucci, con Cassano in campo al fianco di Bonazzoli.

Altro risultato "prevedibile" la vittoria pomeridiana della Fiorentina sull'Ascoli, l'ultima squadra della Serie cadetta ancora in corsa, ottenuta per 2 a 0 grazie ad una doppietta di Pazzini nel secondo tempo. I viola attendono nei quarti la vincente fra Lazio e Napoli. Nella sfida probabilmente più equilibrata della giornata di ieri, quella fra Udinese e Palermo già reduci da un brutto 0 a 0 nell'andata, prevalgono i friulani grazie ad un gol di Floro Flores a tempo scaduto, proprio quando lo spettro dei supplementari sembrava impossibile da scacciare. Nell'occasione brutto errore di Agliardi in uscita. L'Udinese se la dovrà vedere nei quarti di finale con un'altra squadra siciliana, quel Catania capace di eliminare il Milan.

Dunque il Milan saluta la Coppa Italia dopo aver fatto di tutto per riuscire "nell'impresa": Ancelotti è alle prese con una calendario impossibile, tanti recuperi di Campionato già fissati "casualmente" nelle date in cui avrebbe dovuto giocare gli eventuali quarti di finale. L'idea di spostarli ancora in avanti quando sarà già ricominciata la Champions League non era esattamente gradita.

Risultato? Formazione con un solo titolare in partenza: Pirlo, squalificato per la prossima gara di campionato. Un invito a nozze per il Catania, molto ostico in casa e nella condizione di poter difendere la vittoria per 1 a 2 di San Siro. Il risultato finale è di 1 a 1 con reti di Vargas e del giovane Paloschi. Nel finale i rossoneri avrebbero potuto raggiungere i supplementari, ma il tiro-cross di Gourcuff si stampa sulla traversa, chissà se l'allenatore e i dirigenti del Milan se ne saranno realmente rammaricati.

Solo dopo Inter-Reggina (ore 20.30, La7 Cartapiù) e Napoli-Lazio (ore 20.45, La7) avremo il quadro completo dei quarti di finale.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: