Roma - Torino 4-0: 200 volte Totti-gol


La Roma non snobba l'appuntamento di Coppa Italia ed in una serata teoricamente priva di grossi stimoli riesce a raggiungere la qualificazione ribaltando il 3 a 1 dell'andata e può festeggiare il traguardo di Francesco Totti, il suo Capitano, che segna la 200esima rete con la maglia giallorossa. Una grande festa nella festa, con il Torino che esce con le ossa rotte dal confronto e si rivela nuovamente inadeguato in fase offensiva.

Spalletti vorrebbe risparmiare alcuni titolari, primo fra tutti Mexes, ma Ferrari ha un problema fisico dell'ultimo minuto e il francese finisce per giocare 90 minuti. In campo si vede Cicinho che offre una buona prova insieme al francese Giuly che subentra nel secondo tempo e regala assist prima di segnare un gran gol. Nel primo tempo la Roma prova a ribaltare il brutto risultato dell'andata, ma il Torino si difende con ordine e ha buon gioco contro l'attacco giallorosso che soffre la mancanza del punto di riferimento rappresentato da Totti.

Vucinic delude e all'uscita dal campo nel secondo tempo pioveranno fischi da parte dei supporters giallorossi, non esattamente generosi con il montenegrino, che invocavano l'ingresso in campo di Totti. Il Toro da parte sua avrebbe anche una buona occasione per portarsi in vantaggio rendendo ancor più grovoso il compito della Roma, ma Di Michele (atteso come il "messia del gol" dai granata nel periodo della squalifica per le scommesse) sciupa da buona posizione.

In due minuti (fra il 60esimo e il 62esimo) arriva la svolta della gara: Mancini, schierato nell'undici titolare, riesce a portare in vantaggio la Roma al termine di un contropiede ben orchestrato, il gol fiacca la resistenza del Toro. Subito dopo è infatti proprio lui, Francesco Totti, ad arrotondare il risultato con una bella girata al volo scoccata ai limiti dell'area piccola.

Sono 199 i gol segnati con la maglia della Roma, unica squadra della sua lunga carriera da professionista, ma passano solo altri 11 minuti prima che Dondarini valuti punibile con la massima punizione una trattenuta in area ai danni di Mexes.

Totti, che aveva dato appuntamento ai tifosi per domenica con l'obiettivo di provare a festeggiare con loro il 200esimo gol, ci pensa su e non vorrebbe tirarlo, ma l'istinto del bomber prevale e la sua trasformazione perfetta fa esplodere i pochi tifosi presenti all'Olimpico, tutti i compagni e un Bruno Conti commosso che corre ad abbracciarlo a bordocampo.

Un traguardo straordinario per un giocatore che resterà per sempre "il simbolo" dell'A.S. Roma, nonostante siano ancora tanti gli anni che lo separano dal ritiro dall'attività agonistica: ci sarà tempo per rafforzare questo che è già un record assoluto difficilmente superabile.

Tornando alla gara resta poco da raccontare, se non una sterile reazione del Torino e il bel gol al 90esimo di Giuly che regala uno stop a seguire che fa saltare la marcatura del suo diretto avversario (un colpo simile a quello di Pato in Milan - Napoli) e gli consente di punire nuovamente Sereni in uscita. Il risultato è al sicuro, ora si può pensare al Campionato prima della sfida dei quarti contro la Sampdoria.

La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0


La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0

La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0
La galleria fotografica di Roma - Torino 4-0

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: