La Juventus nei guai dopo l'infortunio di Chiellini cerca una via d'uscita, possibile l'arrivo di Mellberg da subito

Ranieri dopo la partita con l'Empoli ha visto cadere sulla sua difesa una brutta, bruttissima tegola: Giorgio Chiellini ha subito una distorsione al ginocchio destro in uno scontro aereo con Vannucchi. Gli accertamenti hanno escluso lesioni ai legamenti, ma lo stop previsto supera i 35 giorni. Questo sfortunato evento mette a nudo in un sol colpo tutti i limiti del mercato della Juventus e delle mosse del suo Direttore Sportivo Alessio Secco.

Ora i bianconeri si ritrovano di fatto a patire solamente due infortuni (Chiellini e Zebina), oltre ad Andrade ancora impegnato con la riabilitazione dopo l'operazione che gli ha ricostruito il ginocchio, ma è ugualmente possibile parlare di "emergenza difesa". Legrottaglie, Birindelli, Molinaro, Grygera, Boumsong, non considerando il possibile inserimento di Salihamidzic come esterno, questi i 5 nomi fra i quali Ranieri dovrà pescare per mettere in piedi una difesa che se la vedrà con la coppia Cassano - Bellucci domenica contro la Sampdoria.

I centrali Grygera e Boumsong visti in azione con l'Empoli sono stati capaci di subire tre gol in meno di 70 minuti e a questo punto ai bianconeri non resta che affiancare ad uno dei due Nicola Legrottaglie, sempre più in versione "salvatore della patria". Una situazione paradossale provocata dalle miopi scelte di mercato della Juventus. Una decina di giorni fa Secco e Blanc si sono privati di Domenico Criscito (tornato in prestito al Genoa). Quanto sarebbe tornato utile ora? Era così imprevedibile immaginare che fra squalifiche ed infortuni si sarebbe creata questa situazione?

La necessità di "far crescere" il giovane difensore napoletano ha di fatto ridotto il numero di centrali di difesa oltre la soglia di guardia. La presenza di Chiellini in campo con l'Empoli era motivata proprio dalla mancanza di alternative. Boumsong, il francese arrivato nella gestione Deschamps, è ancora a Torino solo a causa del faraonico ingaggio di 2.5 mln annui che blocca qualsiasi tentativo di trasferimento.

Ranieri non lo prende giustamente in considerazione vista l'aggravante delle zero presenze stagionali e dell'infortunio patito durante la preparazione estiva. Insomma, avesse avuto Criscito ancora in rosa Chiellini avrebbe potuto riposare, invece ora si ritrova fermo per 40 giorni e l'allenatore della Juventus in caso di squalifica o infortunio di Legrottaglie (diffidato) si potrebbe ritrovare costretto a proporre una coppia centrale Grygera - Boumsong o Grygera - Birindelli, roba da togliere il sonno ai tifosi.

Cosa farà la società? Le ultime voci parlano di un possibile arrivo anticipato per Olof Mellberg, il difensore svedese in forza all'Aston Villa, obiettivo di Secco ed in scadenza di contratto a giugno. Anche se ieri La Stampa riferiva di un interessamento per un giocatore da "prendere al volo" fra Pratali, Rinaudo, Santacroce e Canini.

A questo punto la conseguenza della cessione di Criscito potrebbe divenire causa di un imprevisto acquisto effettuato "con l'acqua alla gola". Uno di quei casi in cui la toppa rischia di essere peggiore del buco.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: