Ronaldo di nuovo fuori, Ancelotti torna all'albero di Natale

Dopo un gennaio quasi perfetto per Ronaldo ecco arrivare una nuova tegola sulla sua testa. Il fenomeno ha dovuto interrompere l'ultimo allenamento a causa di un dolore al polpaccio. Per questo motivo non compare nemmeno nella lista dei convocati e dovrà saltare la partita di domani tra Milan e Genoa a San Siro. Questo ennesimo episodio sfortunato non ci voleva, soprattutto ricordando il suo inizio di stagione passato praticamente sempre in infermeria.

L'entità dell'infortunio verrà valutata nei prossimi giorni e quindi prematura ogni tipo di considerazione. Il problema però adesso ce l'ha Ancelotti che dovrà rinunciare all'attacco a due punte formato dai due brasiliani Ronaldo e Pato. Il giovane brasiliano presumibilmente sarà quindi l'unica punta con alle spalle Seedorf e Kakà, il Milan insomma torna all'albero di Natale. Per Gilardino purtroppo c'è ancora la panchina.

Anche un altro brasiliano ha ancora problemi di salute, stiamo parlando di Dida. Il portiere ha ripreso ad allenarsi in gruppo da ieri ma non è ancora pronto per il campo, i tifosi milanisti però rimpiangeranno certamente di meno questa assenza. Al suo posto tra i pali toccherà di nuovo a Kalac, mentre Storari da Cagliari fa sapere che di questi tempi sarebbe stato lui l'uomo giusto per difendere la porta rossonera.

Non un periodo fortunato per il Milan, la batosta di Bergamo non fa che complicare la rincorsa al quarto posto. Galliani però si dice sicuro che la sua squadra riuscirà a centrare l'obbiettivo. Anche Ancelotti è ottimista, in fondo non siamo che alla prima del girone di andata e i punti dalla Fiorentina, quarta, sono solo 10 con due partite in meno. Due partite che possono significare tanto a patto che i rossoneri non abbiano più cali di concentrazione come è successo finora.

Il tabù San Siro è stato superato con la splendida vittoria sul Napoli ma basterebbe un passo falso per far riemergere le vecchie paure. Anche Pato, splendido all'esordio contro i napoletani, dovrà confermare quanto di buono si dice di lui, il gol sbagliato contro l'Atalanta non gli ha certo fatto una bella pubblicità, ma sono cose che agli attaccanti possono capitare come ha sottolineato anche Ancelotti.
Un cosa è certa, la partita di domani contro il Genoa ci dirà molto sulla salute del diavolo.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: