Inghilterra - Svizzera 2-1: la brillantezza latita, il risultato c'è...buona la prima per Capello



Il giorno dell'esordio è arrivato, la prima gara di un percorso biennale (almeno) che dovrebbe permettere a Fabio Capello di portare la sua Inghilterra alla fase finale del Mondiale Sudafricano nel 2010 dopo il naufragio della gestione McClaren che ha tenuto i Leoni fuori da quella di Euro 2008. Il tecnico italiano si è dimostato abile P.R. di se stesso annunciando, dopo le convocazioni, il famoso decalogo di regole ferree che hanno fatto subito innamorare i tabloid del Don Fabio in versione Sergente Hartman. (Foto)

Niente Wags, niente cellulare, niente servizio in camera, rigidissimo protocollo sia nell'abbigliamento, con infradito vietate e divise della Nazionale da indossare costantemente, sia negli orari della sveglia e del pranzo, da rispettare senza eccezioni. L'atteggiamento da duro non gli sarebbe però valso molto se non avesse portato a casa il risultato nell'amichevole con la Svizzera. La vittoria è arrivata con una prestazione non esaltante, quanto basta per far titolare al Daily Mirror "Fab!" (diminutivo di Fabio e di "Fabulous"), anche se con la minacciosa didascalia "ma sarebbe potuta andare meglio".

Capello sapeva di non poter sbagliare la prima uscita a Wembley e leggendo la formazione che mette in campo pare esserne consapevole: 4-4-1-1 bloccato, con Rooney unica punta e l'esclusione di Owen che regala il secondo spunto polemico della sua gestione dopo la mancata convocazione di Beckham. In porta il friulano pesca il più esperto fra i tre disponibili, quel James che in passato si è guadagnato il soprannome "Calamity" proprio grazie alle sue poco memorabili prestazioni in nazionale.

Ferdinand e l'inedito Upson (8 presenze dal 2002 al 2004, poi più nulla) al centro della difesa, Wes Brown e Ashley Cole sulle fasce con compiti prevalentemente difensivi.

Il centrocampo è composto dal Capitano (pare provvisorio) Steven Gerrard con il numero 10, regista a tutto campo, Barry schermo davanti alla difesa con gli esterni Jenas e Bentley pronti ad inserirsi mentre Joe Cole può agire alle spalle dell'unica vera punta Wayne Rooney.

La partenza dell'Inghilterra non è straordinaria, nella prima mezzora si vede tanto possesso palla sterile e il pubblico rumoreggia. La Svizzera dal canto suo non interpreta il ruolo della vittima sacrificale e si difende con ordine provando a giocare sul contropiede. Per sbloccare il risultato serve un'invenzione. La giocata non arriva prima del 40esimo quando Joe Cole salta l'avversario diretto e mette in mezzo un pallone rasoterra splendido che Jenas deve solo spingere in rete, 1 a 0.

Nella ripresa si vede un'Inghilterra più pimpante, aiutata dal gol del vantaggio, che comincia a macinare gioco affidandosi al riferimento più avanzato Rooney, assente nel tabellino dei marcatori ma protagonista di un lavoro preziosissimo. Proprio quando la partita sembra incanalata il giovane Derdiyok trova una splendida girata di prima intenzione che batte James e rimette il punteggio in parità.

Wembley non ha nemmeno il tempo di riprendersi dallo shock che l'esterno del Chelsea Wright-Phillips, appena entrato, trova il gol vittoria. Il figlio di Ian, indimenticata stella dell'Arsenal, negli ultimi mesi appare rigenerato dalla gestione Grant, dopo le tante panchine collezionate con Mourinho, e per lui trovare la porta dopo l'incursione di Gerrard è un gioco da ragazzi.

L'Inghilterra prova senza successo ad arrotondare il punteggio nel finale, ma il 2 a 1 soddisfa comunque il pubblico. La nazionale inglese sembra avere già appreso il senso pratico e la solidità tipica di ogni squadra di Fabio Capello, ma saranno altre in futuro le partite in cui dovrà dimostrarsi capace a sfruttare queste doti.


La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1


La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1

La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1
La Galleria Fotografica di Inghilterra - Svizzera 2-1

  • shares
  • Mail