La visita del Papa a Genova crea problemi alla Serie A

Quando qualche mese fa fu ufficializzato il calendario delle visite papali già si era messo in luce il problema della contemporaneità della sua giornata a Genova con l'incontro tra Sampdoria e Juventus. In questi giorni però si sta affrontando con più decisione la questione per trovare una soluzione. Il Papa arriverà nella città ligure sabato 17 maggio in serata e il giorno dopo celebrerà la messa in Piazza delle Vittoria.

Il problema è che domenica 18 maggio si disputa anche l'ultima giornata di campionato e a Marassi, come detto, i blucerchiati ospiteranno i bianconeri di Torino. Il capo della protezione civile, Bertolaso, sta discutendo con gli organi calcistici competenti per trovare una soluzione. Bisogna ricordare che non è possibile affrontare il problema considerando solo questo incontro, essendo infatti l'ultima di campionato tutte le partite devono disputarsi in contemporanea.

Per il momento l'ipotesi più accreditata è quella di un anticipo al sabato di tutto il turno. La possibilità di posticipare la giornata è invece molto remota perché verrebbe a disturbare il calendario di preparazione della nazionale di Donadoni in vista dell'europeo. Un'altra soluzione, anche questa però poco accreditata sarebbe quella di spostare la sede della partita in un'altra città, questo permetterebbe di mantenere tutta la giornata al 18 maggio.

L'amministratore delegato della Samp, Marotta, si è detto d'accordo con lo spostamento dell'intera giornata, non ha scartato però l'ipotesi di spostare solo la partita della sua squadra se ai fini della classifica i tre punti fossero ininfluenti.
Quello che è legittimo chiedersi è piuttosto se la visita del Papa in una città possa creare disordine in tutto un intero campionato, le reazioni su alcune testate giornalistiche da parte dei tifosi non sono propriamente benevole, voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: