Trapattoni vicinissimo alla panchina dell'Irlanda

Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco. Qualcosa di vero c'era anche un paio di settimane fa, nonostante le repentine smentite delle Federcalcio irlandese, ma adesso la situazione si fa più seria. Il Trap si appresterebbe a sbarcare sull'isola verde, secondo quanto riferisce il quotidiano Irish Examiner. L'accordo sarebbe stato in raggiunto la scorsa notte con tre dirigenti irlandesi e comporterebbe la sottoscrizione di un contratto quadriennale con un ingaggio di 1 milione e mezzo l'anno.

Se il Trap che parlerà inglese è più di una chiacchiera, i nomi della composizione che completeranno lo staff tecnico dell'Irlanda sono tutti da verificare. Si parla di William Brady come team manager e dell'ex allenatore della nazionale under 21 italiana, Claudio Gentile. Attualmente il tecnico di Cusano Milanino allena il Red Bull Salisburgo con cui ha conquistato il titolo austriaco lo scorso anno.

Così dopo Capello all'Inghilterra gli irlandesi imiterebbero i cugini inglesi nella scelta di un altro navigato e pluridecorato tecnico italiano. Evidentemente oltre ai soliti luoghi comuni fatti di catenaccio, pizza e mandolino, al di là della Manica sotto sotto il calcio italiano (quello giocato) è ancora il più apprezzato, almeno in Europa. D'altronde i risultati parlano chiaro anche per Trapattoni, nonostante il discutibile periodo alla nazionale italiana. E proprio l'Italia potrebbe diventare l'avversario da battere: le due squadre sono inserite nello stesso girone di qualificazione per i mondiali del 2010.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: