Calcioscommesse - Derby di Genova: chiesta l'archiviazione per i 4 genoani

Se per il derby di Genova le richieste sono queste chi restituirà la partecipazione al campionato europeo a Domenico Criscito? Il difensore dello Zenit San Pietroburgo fu colpito pesantemente da una decisione punitiva che a fine maggio, in quello che oggi appare come un vortice parossistico giustizialista, lo escluse dalla lista dei convocati al campionato europeo per l'avviso di garanzia direttamente nel ritiro di Coverciano (l’accusa era quella di associazione per delinquere finalizzata alla truffa sportiva per la partita Lazio - Genoa 4-2).

Ebbene, tornando al discusso derby di Genova (De Martino, il pm di Cremona, disse che quella partita avrebbe prodotto effetti devastanti su tutta l'indagine) terminato 2-1 per i grifoni, il pm Biagio Mazzeo ha chiesto di archiviare il fascicolo sul derby dopo l'intercettazione dell'ultrà genoano Massimo che parlava di una presunta combine del match Genoa-Sampdoria del maggio del 2011 terminato 2-1 per i rossoblù. La richiesta del pm riguarda gli ex giocatori del Genoa Criscito, Milanetto, Dainelli e Palacio, indagati per presunta frode sportiva. Analoga richiesta è stata formulata anche per il capo ultrà genoano Massimo Leopizzi, per le dichiarazioni su una vicenda gia' prescritta, quella relativa alla combine Genoa-Venezia del 2005. A scagionare i cinque sarebbero le dichiarazioni del capitano rossoblù Marco Rossi e dell'ex doriano Luciano Zauri, che hanno negato di essere a conoscenza di qualsiasi ipotesi di combine.

Un fatto che si presenta come un vero e proprio colpo di scena. Il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete ha parlato della questione ai microfoni di Sky Sport24: "La valutazione data in quel momento non era collegata ad una logica di presunzione di colpevolezza, che non si effettua neanche quando ci sono richieste di rinvio a giudizio, ma in relazione al momento particolare che stava vivendo il giocatore ed anche tutto il gruppo azzurro, con la perquisizione all'alba a Coverciano che avrebbe creato una dimensione mediatica che avrebbe accompagnato il giocatore e la squadra per tutta la durata dell'Europeo".

Abete definisce come un grande momento quello che oggi vivrà Criscito (chissà se il calciatore, dopo l'esclusione, al campionato europeo, sarà "felice" di ascoltare queste parole): "Ora La Procura ha deciso l'archiviazione ed è un grande momento per il ragazzo che ha manifestato la volontà di tornare in Nazionale e viene meno una situazione di grande difficoltà che è quella di rimanere indagati per molto tempo".

  • shares
  • Mail