Ibra dà la colpa a Materazzi, Julio Cesar lo giustifica

A Zlatan Ibrahimovic non è proprio andata giù la sconfitta di ieri sera, soprattutto il fatto che i nerazzurri siano stati cotretti a giocare in inferiorità numeri per buona parte della gara. L'attaccante svedese di origini bosniache, nelle dichiarazioni a caldo del dopopartita, ha individuato nel compagno di squadra Marco Materazzi il principale responsabile della disfatta della sua squadra, dichiarando lapidario:

Cosa è successo stasera? Chiedetelo a Materazzi.

C'è da dire che, nonostante l'avvenimento abbia pesato non poco sullo svolgimento della gara, quasi tutti i giocatori dell'Inter, fatta eccezione forse per Cordoba e per il portiere Julio Cesar, sono stati protagonisti di una prestazione sottotono, in particolare proprio il bomber ex Juventus, che spesso e volentieri nelle partite importanti in campo internazionale tende ad eclissarsi.

L'estremo difensore brasiliano Julio Cesar al contrario ha giustificato il suo compagno, mostrandosi allo stesso tempo ottimista per quanto riguarda le possibilità di qualificazione ai quarti di finale. Il portiere ha infatti sostenuto:

Era difficile, in dieci contro undici, resistere in casa del Liverpool. Ci siamo riusciti sino a cinque minuti dalla fine e siamo stati anche sfortunati. Nel primo gol, se non ci fosse stata quella deviazione di Maicon, la palla mi sarebbe arrivata tra le mani, invece si è alzata ed è diventata velocissima, a quel punto non potevo fare più nulla. Sul secondo gol, invece, oltre a fare i complimenti a Gerrard, devo dire che sono stato un po' fregato da Chivu, che mi ha coperto un po' la visuale. Le ammonizioni di Materazzi? Sul primo giallo, Torres si butta, il giallo non era meritato e anche il secondo è stato esagerato. Ora Marco è triste, lo capisco. Ma ci rifaremo insieme. Come è già successo altre volte

concludendo:

Da quando sono arrivato all'Inter ho visto tante volte questa squadra ribaltare i risultati, ricordo per esempio la rimonta sulla Roma nella finale della Supercoppa italiana, da 0-3 a 4-3. Credo che, con l'aiuto dei nostri tifosi, possiamo mettere subito pressione agli inglesi e farcela. Sarà dura, ma non è ancora finita.

  • shares
  • Mail
65 commenti Aggiorna
Ordina: