Schuster si appella al Bernabèu

schuster

L’allenatore del Real Madrid, Bernd Schuster, assicura che “il Madrid è stato superiore alla Roma” nell’arco del 90’ ed è convinto che si possa rimontare nella gara di ritorno: “ il goal che abbiamo segnato è fondamentale”.

Il tecnico tedesco appare molto fiducioso e lancia un appello al pubblico madrileño perché considera importantissima il supporto del Bernabèu. “Confidiamo nel nostro pubblico e nel nostro stadio per superare il turno. A Roma l’unica cosa che non mi è piaciuta è stato il risultato, perché il gioco è stato buono”. Ed ancora, “non sono deluso dai miei giocatori perché abbiamo disputato una grande gara”.

Schuster analizza anche gli errori commessi dai suoi uomini, visto che ultimamente in trasferta la squadra ha sbagliato qualche meccanismo: “la praticità degli avversari ci mette in difficoltà anche se in questa partita meritavamo di più; tempo fa segnavamo un goal e poi grazie alle grandi parate di Casillas vincevamo le partite, ora giochiamo meglio, siamo migliorati e i nostri avversari creando due o tre occasioni ci castigano”.

Il tecnico tedesco vuole dire la sua anche per quanto riguarda l’arbitraggio; esordisce con uno tono scherzoso dicendo che “Fandel non si merita di essere mio compatriota”, ma poi sposta il tiro sulla gara e sostiene che “l’arbitro non ha arbitrato molto bene e fa lo stesso nel campionato tedesco; questo lo posso confermare perché seguo in Tv la Bundesliga”; “ non è stato equilibrato nelle decisioni e nei giudizi sulle ammonizioni, non ha influito sul risultato, ma a me non è piaciuto”.

Schster, infine, spende alcune parole per il gioco espresso dalla Roma: “ogni squadra ha la sua filosofia, va rispettata anche se non sono preoccupato per il gioco giallorosso”.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: