Camoranesi e quel fallaccio di 13 anni fa...

Probabilmente Mauro German Camoranesi non l'ha dimenticata quella partita di 13 anni fa tra Aldosivi e Alvarado, quando era poco più che un diciottenne e "sgomitava" in un campionato regionale argentino; di certo Javier Pizzo quel match non se l'è mai più scordato perché mentre il primo è poi volato verso il Messico e l'Europa a fare il calciatore, il secondo s'è ritrovato con un ginocchio invalido e una carriera che non ha neanche avuto la possibilità di provare il decollo.

Camoranesi vestiva la maglia dell'Aldovisi (che potete vedere nella foto), team in cui è cresciuto, e durante quella partita fece un fallo, punito col cartellino rosso, al povero Pizzo: a quest'ultimo saltarono menisco, tendine e legamenti del ginocchio, un infortunio pesantissimo da cui non si è più ripreso. Ora fa l'avvocato e non ha esitato a ricorrere alla giustizia ordinaria per farsi risarcire dal campione del mondo: il giudice civile di Mar de Plata ha condannato Camoranesi, costringendolo a pagare 200mila pesos, circa 45mila euro.

Per un milionario come lui non dovrebbero essere molti, ma ha comunque fatto ricorso asserendo, per mezzo dei suoi legali, che quell'episodio fu una circostanza di gioco del tutto involontaria. Ma Pizzo si ritrova comunque con un ginocchio che funziona solo per il 39% e dopo quella partita è riuscito solo per altre 4 volte a giocare una partita di calcio, salvo poi mollare tutto e darsi allo studio. Brutta vicenda, se non altro perché un indennizzo il nativo di Tandil naturalizzato italiano avrebbe dovuto donarglielo a prescindere: ma questa è la comune morale, il mondo gira in altro modo...

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: