Ibrahimovic gela gli interisti

Che Zlatan Ibrahimovic avesse dei problemi fisici lo sapevamo già, lo aveva spiegato Mancini alla vigilia della partita di domenica contro la Samp, cercando anche di giustificare la sua prova opaca contro il Liverpool. Le dichiarazioni rilasciate oggi, in un’intervista esclusiva al Corriere dello Sport, potrebbero lasciare senza parole i tifosi nerazzurri, il problema al

Che Zlatan Ibrahimovic avesse dei problemi fisici lo sapevamo già, lo aveva spiegato Mancini alla vigilia della partita di domenica contro la Samp, cercando anche di giustificare la sua prova opaca contro il Liverpool. Le dichiarazioni rilasciate oggi, in un’intervista esclusiva al Corriere dello Sport, potrebbero lasciare senza parole i tifosi nerazzurri, il problema al ginocchio dello svedese, a quanto pare, è molto serio.

“Mi fa male da un po’ di tempo, ma non volevo dire niente. Non volevo creare problemi perché il mio desiderio è quello di vincere con l’Inter e di giocare sempre. Ora però devo fermarmi. Continuare a giocare col dolore come ho fatto negli ultimi due mesi non va bene”. L’attaccante ha poi continuato: “Ho fatto un controllo e il problema si è rivelato più serio di quello che immaginavo. E’ stato un grande rischio perché ho un buco nel tendine grande così (mimando la dimensione di una moneta da due euro)”.

Il giocatore ha poi giustificato le sue prestazioni un po’ opache chiarendo però che era cosciente di non essere al 100% e di aver deciso spontaneamente di scendere in campo. Ora però è arrivato il momento di fermarsi e a rischio è anche la partita di domani contro la Roma: “Una decisione la prenderò dopo l’allenamento. Proverò a correre, a toccare palla. Del resto non sono stanco e per carattere voglio giocare ogni partita”.

Questo fastidio al tendine rotuleo è comune per i calciatori, è lo stesso problema che ha anche il milanista Kakà. La cura migliore è quella del riposo in attesa di osservare miglioramenti. Se questi però non dovessero arrivare potrebbe essere necessario anche l’intervento chirurgico. Ibrahimovic se la prende con i campi di gioco, non sempre in ottime condizioni soprattutto in Italia.

Per Mancini questa è sicuramente una brutta tegola dal momento che l’assenza del suo giocatore più talentuoso potrebbe prolungarsi fino alla sfida con il Liverpool. Una considerazione va poi fatta sul rapporto tra tecnico e staff medico o anche tra Inter e i suoi giocatori: com’è possibile che un infortunio di tale entità sia passato quasi inosservato per tutto questo tempo? In attesa di saperne di più non possiamo fare altro che augurare una pronta guarigione allo svedese.