Kakà rossonero a vita



Ricardo Kakà non smetterà mai più la casacca del Milan e ne diventerà una bandiera, questo è almeno quello che si augura la società di via Turati dopo il rinnovo del contratto avvenuto in questi giorni. Il precedente sarebbe scaduto il 30 giugno 2011, con l'ultimo ritocco sono stati aggiunti ulteriori 2 anni e anche le cifre, ovviamente, sono lievitate; ricordiamo che già adesso il Pallone d'Oro guadagna 8 milioni di euro a stagione.

Secondo il nuovo accordo l'ingaggio del giocatore lieviterà di un milione all'anno fino ad arrivare all'impressionante cifra di 13 milioni netti nel 2013. Con questa mossa il Milan ha voluto blindare il suo fuoriclasse corteggiato senza ritegno da tempo dal Real Madrid, anche il Chelsea, che aveva pensato di investire 140 milioni per portare il giocatore sulle rive del Tamigi, dovrebbe non rappresentare più un pericolo per i tifosi milanisti.

Ma i benefici di questo rinnovo dovrebbero andare ben oltre il semplice Kakà. Sappiamo infatti che il desiderio del giocatore è quello di avere una squadra competitiva intorno a sé e si può facilmente intuire che per convincerlo a firmare questo rinnovo Galliani gli abbia dato ampie garanzie in questo senso. L'amministratore delegato rossonero ha espresso parole di soddisfazione per l'accordo appena concluso: "Ricky ha dichiarato ripetutamente che vuole diventare simbolo di questa squadra: lo è, e' il più grande giocatore al mondo, ha deciso di legarsi definitivamente ai colori rossoneri''.

Ha poi continuato:

"Questo è il contratto della sua vita. Io spero nel 2013 di potergli fare un altro contratto, ma questa è la "prova provata" che Kakà resterà per tutta la sua carriera a deliziare i nostri tifosi. E' una bellissima notizia per tutti noi tifosi rossoneri. Kakà ha preso questa decisione. Ha sempre avuto la convinzione, ma mai forte come in questi ultimi mesi. Kakà è simbolo del gioco espresso dal Milan di Silvio Berlusconi. E' il più grande giocatore del mondo in questo momento, ed è circondato da grandissimi giocatori come Pirlo, come Seedorf, che danno grande qualità a questa squadra. Con questi giocatori il Milan è campione d'Europa e del mondo in carica.''

Adriano Galliani ne ha poi approfittato anche per dare a tutti rassicurazioni sullo stato di salute del brasiliano. Il giocatore si è allenato regolarmente in questi giorni e potrebbe scendere in campo già domenica contro la Lazio, pare però che Ancelotti lo risparmierà per preservarlo in vista della sfida di San Siro contro l'Arsenal. Il vice presidente vicario del Milan ha concluso ritornando sul tema dei falli duri che i giocatori come Kakà sono costretti a subire auspicando una maggiore severità tesa a salvaguardare il talento di coloro i quali sono dei veri e proprio artisti del calcio.

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: