Mamma mia che campione: Marco Van Basten

Il calcio ha visto nascere e tramontare stelle dalla classe immensa. Di Stefano, Pelè, Maradona, Falcao, Platini, Ronaldo, Ronaldhino, Totti ecc.. Tra i campioni che non sono stati mensionati ce n’è uno in particolare, dalla carriera ricca di soddisfazioni ma anche carica di sfortuna. Signore e[…]


Il calcio ha visto nascere e tramontare stelle dalla classe immensa. Di Stefano, Pelè, Maradona, Falcao, Platini, Ronaldo, Ronaldhino, Totti ecc.. Tra i campioni che non sono stati mensionati ce n’è uno in particolare, dalla carriera ricca di soddisfazioni ma anche carica di sfortuna. Signore e signori, sua maestà Marco Van Basten.

Sentite le parole di uno dei suoi più grandi avversari, lo “zio” Bergomi:
“In tutta la mia carriera il giocatore più forte che mi sono ritrovato a marcare è Van Basten: per la sua tecnica, le qualità fisiche e la cattiveria agonistica. Il numero uno”.

Anche Sacchi, nonostante i rapporti umani non idilliaci tra loro, disse:
“Van Basten è nettamente il giocatore più forte che io abbia mai allenato”