Moggi indagato per calcio scommesse dal 2004

Chissà perchè alcune notizie vengono tenute nascoste, messe in disparte per giorni, mesi, a volte anni (come in questo caso) per poi uscire fuori allo scoperto e sbocciare al momento giusto, come una rosa in una tiepida alba di Maggio. La Juventus, Moggi, gli arbitri, i giornalisti, sono al centro di una bufera senza precedenti



Chissà perchè alcune notizie vengono tenute nascoste, messe in disparte per giorni, mesi, a volte anni (come in questo caso) per poi uscire fuori allo scoperto e sbocciare al momento giusto, come una rosa in una tiepida alba di Maggio. La Juventus, Moggi, gli arbitri, i giornalisti, sono al centro di una bufera senza precedenti che non si sa dove potrà portare, quando potrà terminare. La news del giorno vedrebbe protagonista sempre il ds bianconero, che secondo ambienti giudiziari degni di nota risulterebbe iscritto nel registro degli indagati di Napoli per una vicenda sul calcio scommesse relativa all’anno 2004.

I pm Beatrice e Narducci, hanno chiesto per ben due volte una proroga al gip per proseguire le indagini tuttora in corso. Avvisi di garanzia e indagini a valanga insomma. Da non sottovalutare l’importanza dell’accusa formulata dalla Procura di Roma per illecita concorrenza con violenza e minacce, secondo cui i due Moggi avrebbero “costretto” calciatori e società ad usufruire dei propri servigi, ostacolando fuori da ogni regola concorrenziale gli altri procuratori indipendenti.

Chissà, forse la famigliola ha proprio esagerato, forse qualcuno si sarà reso conto che il calcio intero ne farebbe volentieri a meno. Fosse la volta buona…

I Video di Calcioblog

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”