Champions League, Ritorno Quarti: niente da fare per la Roma, la seconda semifinale è Manchester-Barcellona

Come da pronostico e come già accaduto nella scorsa stagione, saranno ben tre le formazioni inglesi a disputare il penultimo atto della Champions League; alle già qualificate Chelsea e Liverpool si aggiunge infatti anche il Manchester United, che completa il quadro delle semifinali insieme al Barcellona. All’Old Trafford una buona Roma gioca una partita coraggiosa,

Come da pronostico e come già accaduto nella scorsa stagione, saranno ben tre le formazioni inglesi a disputare il penultimo atto della Champions League; alle già qualificate Chelsea e Liverpool si aggiunge infatti anche il Manchester United, che completa il quadro delle semifinali insieme al Barcellona. All’Old Trafford una buona Roma gioca una partita coraggiosa, riscattando parzialmente l’umiliante sconfitta subita lo scorso anno, ma non riesce nella grande rimonta, uscendo comunque a testa alta dalla massima competizione continentale.

I Red Devils, nonostante Ferguson lasci in panchina le due stelle Cristiano Ronaldo e Wayne Rooney, oltre a Paul Scholes, partono benissimo e sfiorano il gol a ripetizione, illuminati dalle grandi giocate dell’eterno Ryan Giggs, ma i giallorossi tengono bene il campo e ribattono colpo su colpo, creando non pochi grattacapi a Van Der Saar. Alla mezzora gli uomini di Spalletti hanno la grande occasione per riaprire il discorso qualificazione, ma Daniele De Rossi la fallisce clamorosamente, sparando in tribuna un rigore assegnato abbastanza generosamente dal direttore di gara. La prima frazione prosegue con continui capovolgimenti di fronte e finisce tra gli applausi del “Teatro dei Sogni” per le due squadre, protagoniste di un grande spettacolo.

Nella secondo tempo cala un po’ il ritmo e sono gli uomini di Spalletti a rendersi più pericolosi, sfiorando il vantaggio in un paio di occasioni e mantenendo per lunghi tratti il pallino del gioco; poi al 70° arriva il gol che taglia definitivamente le gambe ai capitolini; splendido affondo sulla destra di Hargraves che mette in mezzo un perfetto cross per Tevez, lesto ad insaccare alle spalle di Doni, con un preciso colpo di testa. Dopo la rete dei padroni di casa, la Roma non ci crede più e l’incontro si trascina stancamente verso il definitivo 1-0.

Molto più deludente invece il match del Camp Nou, dove un Barcellona sottotono, vince solo grazie alla sua enorme superiorità tecnica sullo Schalke 04. I blaugrana rischiano molto nel primo tempo, messi in difficoltà da avversari aggressivi ma carenti in fase realizzativa, dove i tedeschi possono contare solo sul mediocre Kuranyi e su un deludente Altintop. Il gol che chiude il discorso qualificazione arriva in chiusura di frazione, quando Touré può insaccare con un facile tap in dopo un batti e ribatti in area avversaria.

Nella ripresa la squadra di Gelsenkirchen attacca con meno convinzione e i catalani si limitano a controllare il risultato, attirando spesso i fischi dei propri tifosi. Dopo due turni molto abborbadili, in cui sono riusciti a qualificarsi con il minimo sforzo, ora per gli uomini di Rjikaard c’è da superare il grande scoglio rappresentato dal Manchester United, contro il quale servirà il miglior Barcellona per evitare figuracce.

Risultati e marcatori della serata:

Barcellona – Schalke 04 1-0 (and. 1-0)
43° Touré
Manchester United – Roma 1-0 (and. 2-0)
70° Tevez

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →