Totti chiede scusa a Rizzoli: "Ho sbagliato, gli ho mancato di rispetto"

Francesco Totti, appena prima di partecipare alla cena di compleanno di Marcello Lippi (60 anni) che riuniva gran parte degli uomini che formavano la spedizione azzurra dei mondiali in Germania, è ritornato sullo spiacevole episodio di Udine e ha chiesto scusa all'arbitro Rizzoli:

Mi sento di scusarmi pubblicamente con l'arbitro Rizzoli sia come persona sia come persona, sia in quanto rappresentante della categoria arbitrale che ogni domenica svolge professionalmente il proprio lavoro. Trascinato dalla trance agonistica della partita e per il delicato momento che stava attraversando la squadra, sono andato oltre a quelle che avrebbero dovuto essere delle proteste per l'occasione persa, mancando di rispetto all'arbitro, ai miei compagni di squadra, ai nostri tifosi e al pubblico presente.

L'Associazione italiana arbitri è intervenuta con un comunicato per smentire la notizia circolata in giornata che riguardava Totti e una presunta telefonata al designatore Collina. Ecco il testo integrale della nota:

In riferimento agli articoli pubblicati stamani da alcuni quotidiani relativamente alla notizia di un presunto contatto telefonico intercorso ieri sera tra il capitano della Roma Francesco Totti e il designatore C.A.N. Pierluigi Collina dopo la gara Udinese-Roma, la Commissione Arbitri Nazionale ribadisce che ciò non corrisponde al vero e che, in via definitiva, non vi è stato alcun contatto tra i soggetti citati dagli articolisti.

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: