Italpetroli conferma trattative informali per vendita quota di controllo della AS Roma. Il titolo vola in Borsa

Da diverse settimane imperversano sulla Roma le voci riguardanti un possibile interesse del magnate americano George Soros a rilevare la società capitolina. Tra smentite e "no comment" (proprio ieri Soros, al termine della presentazione di un suo libro, ha preferito glissare all'ormai ineluttabile domanda calcistica) cominciano ad arrivare le prime conferme ed è una nota della Italpetroli (la compagnia del gruppo Sensi) a fugare ogni dubbio:

Nella giornata di ieri un rappresentante a ciò incaricato da parte di Compagnia Italpetroli S.p.A., ha ricevuto la visita di un rappresentante di un soggetto potenzialmente interessato a rilevare tale partecipazione e nel corso dell'incontro è stato informalmente manifestato un possibile generico interesse all'acquisizione del pacchetto azionario di A.S. Roma.

Il titolo, intanto, guadagna in Borsa l'8,38% e si attesta a 0,98 euro. Il comunicato, oltre a confermare la veridicità dell' incontro informale precisa che non è stata aperta alcuna procedura di vendita della partecipazione in questione:


Si precisa, che nel corso dell'incontro non sono stati definiti i valori economici di un'eventuale operazione, né sono state raggiunte intese di alcun genere in merito ad eventuali passaggi successivi, quali attività di due diligence contabile o legale sulla Società, o su possibili successivi incontri.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: