Fiorentina: Semioli si scalda per i Rangers

Franco Semioli

Questa mattina, nella sala stampa della Fiorentina, era il turno di Franco Semioli, acquisto purtroppo mai esploso quest'anno a causa di un infortunio forse sottovalutato. Il suo intervento ha spaziato dall'ultima partita di campionato alla prossima semifinale di Coppa Uefa, non rinunciando a lanciare messaggi a mister Prandelli, per quanto riguarda la sua voglia di riemergere e tornare protagonista.

"Due mesi di assenza sono tanti. Da parte mia c'è grande voglia di scendere in campo e dare una mano alla squadra. Stare fuori per lungo tempo non è facile. Sono motivato, non so se giovedì scenderò in campo, il Mister come sempre deciderà per il meglio. Per quanto riguarda il mio infortunio, inizialmente sembrava una cosa semplice, invece la caviglia mi ha fermato per più di un mese. Avevo problemi a calciare il pallone, ancora adesso devo smaltire dei dolori."

Subentrato ieri a Santana al 28' del secondo tempo, analizza il momento viola e conferma la lucida voglia di non mollare mai:

"Contro la Sampdoria pensavamo di aver ripreso la partita in mano. Il goal di Gastaldello ci ha tolto due punti pesanti dalla classifica, ma ci rifaremo. Quando stai vincendo due a uno al novantesimo è normale che difendi il risultato. Il Derby di domenica tra Milan e Inter non ci interessa, noi penseremo al Cagliari e a fare la partita. Queste tre partite da qui alla fine della stagione sono da considerarsi tre finali. Il clima e le alte temperature si faranno sentire, quindi ci sarà bisogno di tutti."

Infine rimarca la volontà di riscattare l'ultimo pareggio con la conquista della finale di Manchester, non prima di confermare l'assoluta fiducia di tutto l'ambiente viola nei confronti di Giampaolo Pazzini:

"Siamo motivati e vogliamo ripartire dalla gara di ritorno con i Rangers. Giovedì ci giochiamo gran parte della stagione. Prepareremo al meglio questa partita e faremo di tutto per andare in finale. Pazzini? Sappiamo quanto è importante, davanti è un punto di riferimento e quando non c'è ti accorgi che viene a mancare"

Sperando che questa motivazione porti l'unica squadra italiana ancora in corsa in Europa a vincere. In bocca al lupo Fiorentina!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: