Vicenda Sandri: l'agente Spaccarotella riprende il servizio alla polizia ferroviaria di Firenze


Secondo il "Giornale della Toscana" Luigi Spaccarotella, l'agente incriminato per l'uccisione di Gabriele Sandri l'11 novembre scorso all'Autogrill di Badia al Pino, nei pressi di Arezzo , è tornato in servizio. Secondo la Polfer Spaccarotella, tuttora ufficialmente in ferie dopo un lungo periodo "di malattia", sarà effettivamente operativo tra una ventina di giorni, quando si sarà deciso il ruolo da affidargli.

Il poliziotto si sarebbe già recato a Firenze presentandosi ai suoi superiori.
La "COC", centrale operativa compartimentale della Toscana che si occupa di coordinare tutte le chiamate all'interno delle stazioni ferroviarie, sarebbe la struttura nel quale lavorerà.

Spaccarotella si occuperà anche di tifosi. Si perché la "COC" è anche la centrale operativa che coordina le scorte ai tifosi in trasferta che transitano alla stazione di Santa Maria Novella.

L'udienza preliminare, nel frattempo, è slittata al 25 novembre. Per l'agente l'accusa è di omicidio volontario. Sarà il gup Simone Salcerini a decidere se rinviare a giudizio Spaccarotella davanti alla corte d'assise o avviare il rito abbreviato. La richiesta di rinvio a giudizio era stata presentata dal procuratore Di Cicco e dal pm Ledda ai primi di aprile.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: