Il Valencia è in crisi e potrebbe svendere tutto

Il Valencia sta attraversando uno dei periodi peggiori della sua storia, è al quindicesimo posto in classifica a soli 4 punti dalla pericolosa zona retrocessione quando alla fine del campionato mancano quattro giornate e come se non bastasse la società spagnola è attanagliata anche da problemi economici che potrebbero costringere la dirigenza a vendere i pezzi più pregiati della rosa.

Il tecnico Ronald Koeman è stato esonerato nonostante la conquista della Coppa del Re ai danni del Getafe e al suo posto è arrivato Salvador González "Voro" che al suo esordio ha conquistato tre punti preziosissimi contro l'Osasuna. L'obbiettivo principale, a questo punto, è la salvezza ma il futuro del club è minacciato da dense nubi. La cosa peggiore che i tifosi dovranno sopportare sarà la svendita di alcuni dei loro beniamini.

La conferma di questo è arrivata dalla rinuncia dell'allenatore Marcelino a sedere sulla panchina valenciana dalla prossima stagione. Secondo quanto riferisce "As" l'accordo c'era già ma poi è saltato tutto: il Valencia aveva contattato lo staff del futuro tecnico comunicando che a causa delle ristrettezze economiche sarebbe stato venduto sicuramente David Villa e la società avrebbe comunque prestato attenzione a tutte le offerte per gli altri giocatori.

Le grandi squadre europee potranno quindi fare incetta di campioni a prezzo di saldo, oltre a David Villa il quotidiano spagnolo da per certa la partenza di David Silva e di Joaquin, altri papabili partenti sono il terzino portoghese Miguel e l'attaccante serbo Zigic. Anche l'italiano Moretti potrebbe tornare in patria, i ben informati lo associano alla Fiorentina. Insomma staremo a vedere come andrà a finire, chi riuscirà ad aggiudicarsi questi talenti o se il Valencia proverà a trattenerli per tentare la risalita.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: