Road to Germany 2006: Corea del Sud

Alla Corea spetta il compito di dimostrare che quel quarto posto nei mondiali casalinghi non fu solo frutto di arbitraggi discutibili. Il calcio coreano è migliorato ulteriormente in questi anni, sono sempre di più i giocatori che militano in squadre europee. Alla guida della squadra c’è Dick Advocaat che ha preso il posto di Guus

Alla Corea spetta il compito di dimostrare che quel quarto posto nei mondiali casalinghi non fu solo frutto di arbitraggi discutibili. Il calcio coreano è migliorato ulteriormente in questi anni, sono sempre di più i giocatori che militano in squadre europee. Alla guida della squadra c’è Dick Advocaat che ha preso il posto di Guus Hiddink. Il tecnico ha preferito l’equilibrio generale della squadra alle individalità dei singoli. Faranno parte del gruppo dei selezionati 23 giocatori, sono stati indicate infine cinque riserve. Il cammino della nazionale coreana per la qualificazione non è stato proprio brillantissimo, sono giunti infatti secondi nel gruppo A, dietro all’Iran. I “diavoli rossi”, così li chiamano in patria, hanno perso proprio lo scontro diretto in casa nell’ultima partita del girone.

I tre portieri saranno Lee Woon-Jae (Suwon Bluewings), Kim Yong-Dae (Seongnam Chunma) e Kim Young-Kwang (Chunnam Dragons).
Quest’ultimo ha conquistato il posto in extremis, lui che era già presente quattro anni fa, dopo aver recuperato da un infortunio che aveva rimediato in allenamento. L’altro portiere storico Byung Ji-Kim non è stato proprio chiamato, dovrà accontentarsi di essere una delle riserve. Pensare che molti lo davano addirittura in gara per la maglia da titolare, che ora apparterrà quasi sicuramente a Lee Woon-Jae.

In difesa abbiamo Lee Young-Pyo (Tottenham Hotspurs), Kim Sang-Shik (Seongnam Chunma), Kim Dong-Jin (Seul), Cho Won-Hee (Suwon Bluewings), Song Chong-Gug (Suwon Bluewings), Choi Jin-Cheul (Chonbuk Motors), Kim Jin-Kyu (Jubilo Iwata) e Kim Young-Chul (Seongnam Chunma).
Il reparto difensivo è molto rinnovato rispetto agli scorsi mondiali, tra questi però dovrebbe esserci il capitano, anche se non si conoscono i piani di Advocaat a causa dell’imprevisto forfait di Yoo Sang-Chul, dovrebbe trattarsi di Choi Jin-Cheul, stella nascente del campionato nazionale. Nello schieramente titolare ci dovrebbero essere Song Chong-Gug al centro e Lee Young-Pyo e Kim Dong-Jin sulle fasce. Per Cho Won-Hee solo panchina, nonostante il gol siglato proprio nella partita di esordio di Advocaat.

A centrocampo ci saranno Park Ji-Sung (Manchester United), Kim Do-Heon (Seongnam Chunma), Kim Nam-Il (Suwon Bluewings), Lee Eul-Yong (Trabzonspor), Lee Ho (Ulsan Horang-i) e Baek Ji-Hoon (Seul).
In questo reparto spicca la presenza di Park Ji-Sung, il centrocampista che nel Manchester United gode di molta stima da parte di Ferguson.

Gli attaccanti prescelti sono Ahn Jung-Hwan (MSV Duisburg), Cho Jae-Jin (Shimizu S-Pulse), Park Chu-Young (Seul), Seol Ki-Hyeon (Wolverhampton Wanderers), Lee Chun-Soo (Ulsan Horang-i) e Chung Kyung-Ho (Gwangju Sangmu).
L’ex attaccante del Perugia che ora gioca nella Bundesliga avrà sulle sue spalle tutto il peso del reparto offensivo visto che la squadra dovrebbe essere molto più bilanciata rispetto al solito, insomma non dovrebbe basare tutto sul gioco d’attacco. Mancherà a questo reparto Lee Dong-Gook che si è sottoposto ad un’operazione ai legamenti del ginocchio.

I nomi dei giocatori messi in preallarme sono Kim Byung-Ji (Seul), Jang Hak-Young (Seongnam Chunma), Yoo Kyoung-Ryul (Ulsan Horang-i), Kim Jung-Woo (Nagoya) e Cha Du-Ri (Eintracht Frankfurt). Proprio quest’ultimo è stato l’escluso di lusso, malgrado fosse già nell’aria una sua assenza tra i 23.

Come abbiamo già detto questa squadra è molto rinnovata rispetto alla scorsa edizione e pare proprio in questa sua inesperienza il limite più evidente. In difesa soprattutto sarà difficile mantenere i giusti equilibri. Storicamente i coreani non hanno mai passato il primo turno, tranne nel mondiale in casa in cui eliminando Italia e Spagna arrivarono in semifinale. Persero la finale per il terzo posto contro la Turchia, centrando comunque uno storico quarto posto. Per questo, a meno di clamorose sorprese, dovrebbe essere difficile sopravanzare Francia e Svizzera, contro il Togo potrebbero ottenere comunque un risultato positivo, che si sa in un mondiale è sempre prezioso.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →