Ibrahimovic, contratto record

m

Nei giorni passati si era parlato di una possibile partenza dall'Inter di Zlatan Ibrahimovic, si era sussurrato di un probabile quanto fantasioso scambio con il camerunense Samuel Eto'o, punta di diamante della compagine blaugrana. Notizie, però, che si sono rilevate fortemente infondate in quanto indiscrezioni dell'ultima ora parlano di un contratto plurimilionario che lega a vita il nome di Ibrahimovic all'Inter. Il presidente Moratti ha voluto rompere gli indugi e ha deciso di blindare il suo campione prendendo in contropiede tutta la stampa estera che dava adito alle voci di partenza dello svedese.

Ibracadabra, come lo chiamano i suoi tifosi, è riuscito nella magia più grande: quella di farsi quasi raddoppiare il suo ingaggio. Le cifre sono da capogiro: il contratto sottoscritto parla di 11 milioni annui, rispetto ai 6 percepiti durante l'ultimo campionato. Non è tutto: l'accordo prevede un nuovo contratto da 12 milioni di euro premi esclusi da sottoscrivere il prossimo anno. Scadenza del contratto? Giugno 2013, quando Ibra avrà ormai 32 anni. Con tale remunerazione Ibra diventa così il giocatore più pagato di sempre, mettendosi alle spalle giocatori del calibro di Kakà, fermo a 9 milioni di euro e il probabile prossimo pallone d'oro Cristiano Ronaldo che guadagna "solo" 8 milioni di euro.

Quest'anno Zlatan ha firmato ben 17 goal in 26 apparizioni in campionato firmando 9 assist e regalando di fatto lo scudetto ai nerazzurri. In Champions, però, il suo rendimento è stato più altalenante: sono stati solo 5 i goal messi a segni dallo svedese, condite in più dalle incolori prove offerte contro il Liverpool. Sarà stato giusto il ritocco dell'ingaggio? Ai tifosi il giudizio finale.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: