Niente Champions per il Porto


Il Porto è stato escluso dalla Champions League della prossima stagione per il suo coinvolgimento in uno scandalo di corruzione di arbitri nella stagione 2003-04. Lo ha reso noto il club campione del Portogallo che ha, però, preannunciato un ricorso contro la decisione dell'Uefa. Il Porto, che al termine di quella stagione aveva vinto la Champions League in finale contro il Monaco con Mourinho allenatore, aveva già ricevuto 150.000 euro di multa, due anni di sospensione per il presidente Jorge Pinto e sei punti di penalizzazione in classifica.

Il capo della Lpfp, Ricardo Costa, ha spiegato che il Porto è risultato responsabile dell'alterazione dei risultati di due gare. Sembra che alcuni arbitri siano stati corrotti proprio dai dirigenti lusitani. La vicenda emerse in Portogallo nell'aprile 2004 e ha portato alla ribalta gli illeciti perpetrati da numerosi dirigenti e direttori di gara.

I pezzi pregiati del club lusitano sono già sul piede di partenza. Perso Bosingwa, sembra che sia il turno di Quaresma, giocatore che potrebbe accordarsi con l'Inter. L'arrivo in nerazzurro del portoghese Mourinho, suo connazionale ed estimatore, renderebbe la destinazione nerazzurra ancora più appetibile e il talentuoso lusitano potrebbe inserirsi alla perfezione nell'impianto di gioco dei Campioni d'Italia. Lucho Gonzales, invece sembra destinato all'Atletico Madrid.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: