Buffon: "Chiediamo scusa agli italiani" - Donadoni: "Troppi errori ma non ci hanno sovrastato"

La sconfitta più pesante arriva da campioni del mondo in carica. Non era mai accaduto nella storia degli europei, lo 0-3 contro l'Olanda è il passivo più ampio rimediato dall'Italia. Dov'è finita la difesa italiana, il reparto che in ogni competizione ha sempre fatto faville (solo un goal su rigore ed un'autorete subita ai mondiali)? Ed è proprio l'estremo difensore della nazionale italiana, quel Buffon diventato capitano dopo l'infortunio di Cannavaro (quanto è mancato lì in difesa...) e autore di un paio di interventi che hanno evitato conseguenze ancor più catastrofiche, a metterci la faccia a fine partita e a chiedere scusa ad una nazione intera:


E' stata una delle più brutte partite degli ultimi 12 anni, da quando io sono in azzurro. Mi auguro che ci sia una pronta reazione, una spinta d'orgoglio. L'Olanda ha vinto con una grandissima prestazione e da parte del gruppo, credo che siano tutti d'accordo, ci sentiamo di porgere le scuse ai tifosi italiani. Non si aspettavano questo da noi e neanche noi. Il primo gol degli olandesi era in netto fuorigioco ma non ci possiamo appellare a cose simili, è stata una gara strapersa, complimenti all'Olanda.

Le dichiarazioni del ct Donadoni a fine partita sono sembrate a molti fin troppo "tranquille" nonostante la catastrofe. Errori ci sono stati ma meno gravi di quanto dice il risultato per il giovane selezionatore...

No, non è stata la peggior partita della mia gestione. Abbiamo subito due gol commettendo anche degli errori. Ma al di là di quello, l’Olanda non ci ha sovrastato. Poi queste due reti ci hanno condizionato. Nel secondo tempo abbiamo reagito, ma non era serata. Abbiamo avuto delle occasioni, ma abbiamo anche concesso qualcosa. Il primo goal? Non mi interessa se era irregolare. C'era tempo per rimediare. Se l'arbitro ha sbagliato, giudicatelo voi. Ma io non posso cambiare le decisioni di un direttore di gara. Sarebbe facile appigliarsi a un episodio del genere, ma è esattamente quello che non dobbiamo fare.


So che non siamo partiti bene. Cominciare con una sconfitta non è positivo, ma abbiamo due gare e cercheremo di fare meglio. Dobbiamo essere ottimisti anche dopo questo 3-0. È il nostro mestiere, se non lo fossimo, invece di prendere il prossimo aereo per Zurigo, dovremmo andare tutti in vacanza. I cambi? Si fanno perché si ritiene ci possa un miglioramento. Così come si parte con una squadra perché si pensa possa essere quella ottimale. Adesso dobbiamo recuperare forze ed energie in vista della sfida con la Romania.

Quindi in risposta ad una domanda sull'esclusione di Daniele De Rossi a vantaggio di Ambrosini risponde: "La formazione l'ho decisa in maniera ragionata, siete voi giornalisti che l'avete sbagliata..."

(fonte RAI)

  • shares
  • Mail
103 commenti Aggiorna
Ordina: