Spagna - Russia 4-1: David Villa mattatore nel diluvio di Innsbruck



Sotto la pioggia battente di Innsbruck, impressionante prova di forza della Spagna, che rifila quattro reti alla Russia di Guus Hiddink e si candida come la più seria pretendente al successo finale. Le Furie Rosse, trascinate da uno scatenato David Villa, autore di una tripletta, mettono in mostra un gioco sontuoso, anche se ancora perfezionabile prestando un po' più di attenzione alla fase difensiva. (Fotogallery - Video)

Oltre all'attaccante del Valencia, grande prova di tutto il centrocampo iberico, in primis di Cesc Fabregas, che si conferma sempre più un vero fuoriclasse, ma anche di Silva, di Iniesta, di Xavi e del probabile prossimo juventino Xabi Alonso, subentrato nel finale. La Russia, come tutte le squadre del "santone" olandese, mostra un'ottima organizzazione di gioco, creando anche parecchie occasioni da gol, ma appare limitata dalla mancanza del centravanti Pogrebnyak, costretto a rinunciare all'Europeo per infortunio.

Il primo tempo è più equilibrato di quanto non dica il punteggio finale di 2-0, con i russi che colpiscono un palo e creano parecchi grattacapi alla retroguardia spagnola. Ma gli uomini di Aragones si dimostrano squadra inaspettatamente cinica e concreta, sfruttando al meglio tutte le occasioni a propria disposizione; Villa mette in mostra tutto il suo migliore reportorio, segnando entrambi le reti, ma brilla anche il compagno di reparto Torres, oltre al già citato centrocampo di livello eccelso. Qualche sbavatura invece in fase difensiva dove però l'esperto Puyol riesce a dare equilibrio e sicurezza a tutto il reparto.

Nella ripresa gli iberici giocano sul velluto, mostrando a tratti la leziosità che sovente li contraddistingue e che li ha spesso condannati a magre figure nelle più importanti competizioni internazionali. I russi però sembrano non avere più benzina e, nonostante si gettino generosamente in avanti lo fanno in maniera piuttosto confusa e poco incisiva. Il terzo gol di Villa, che chiude definitivamente l'incontro arriva ad un quarto d'ora dal termine, poi qualche distrazione difensiva di troppo porta la Russia ad accorciare le distanze con Pavlyuchenko e a sfiorare il 3-2 in un paio di occasioni. Il sigillo finale delle Furie Rosse in pieno recupero, dopo una splendida azione corale che consente a Fabregas di mettere la ciliegina sulla torta a una prestazione pressoché perfetta, nonostante Aragones l'abbia risparmiato per tutto il primo tempo.

Il Tabellino:

Spagna - Russia 4-1
20° Villa (S), 44° Villa (S), 75° Villa (S), 86° Pavlyuchenko (R), 90°+2 Fabregas (S)

La fotogallery dell'incontro

La fotogallery dell\'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro
La fotogallery dell'incontro

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: