Chelsea: il prossimo allenatore sarà Felipe Scolari


Ora c'è l'ufficialità: l'allenatore del Chelsea per la prossima stagione sarà Felipe Scolari. Finisce così la querelle intorno alla panchina dei vice-campioni d'Europa. Molte erano le voci che si erano succedute nelle scorse settimane, indiscrezioni che riguardavano anche l'ex ct della Nazionale italiana Marcello Lippi indicato da molti giornalisti come il più probabile successore di Grant sulla panchina dei Blues.

Scolari, conclusa la carriera da giocatore ha cominciato quella da allenatore nel 1982 con il CSA. Nel 1987, guidando la squadra del Grêmio vinse il Campionato Gaúcho e la Coppa del Brasile. Dopo aver allenato per un anno il Criciúma e dopo alcune esperienze in Arabia Saudita e Kuwait, è ritornato al Grêmio (fino al 1996). Successivamente ha seduto sulle panchine di Palmeiras (1997/2000), vincendo 1 Coppa Libertadores nel 1999, e Cruzeiro (2000/2001). È diventato Commissario Tecnico del Brasile nel 2001 e con lui il Brasile si aggiudicò per la 5' volta nella sua storia la Coppa del Mondo. Con il Portogallo ha raggiunto la Finale ad Euro 2004, perdendola 1-0 contro la Grecia, e un buon 4° posto a Germania 2006; dopo aver eliminato Olanda (1-0 negli Ottavi di Finale) e Inghilterra (3-1 dopo i rigori nei Quarti di Finale), il Portogallo venne sconfitto 1-0 dalla Francia in Semifinale e 3-1 dalla Germania nella Finale per il 3° e 4° posto.

Oggi con un comunicato ufficiale il Chelsea ha rotto gli indugi e sul sito ha pubblicato un comunicato:

"Scolari è il nuovo allenatore, inizierà a lavorare con noi a partire dal 1° luglio 2008"

E ancora si legge sul sito:

"Era la nostra scelta migliore, in segno di rispetto per il suo attuale ruolo di Commissario tecnico della nazionale portoghese, e per garantire lo svolgimento senza perturbazioni di questo compito, non vi sarà alcun ulteriore commento da parte del Chelsea, né da parte di Felipe Scolari in riferimento al suo nuovo ruolo fino all'inizio del suo lavoro con noi"

Ora forse la sua sfida più difficile, quella di portare a vincere tutto la squadra del magnate Abramovich, lì dove anche uno come Mourinho ha parzialmente fallito.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: