Guardiola ha scelto: la priorità è Andrea Pirlo

pirlo

Pep Guardiola conosce molto bene il calcio italiano, non solo per averci giocato, ma anche perchè lo segue costantemente e sa che ci sono giocatori che fanno al caso del Barcellona. Nella lista dei papabili nuovi acquisti, oltre ad aver segnalato Amantino Mancini, è stato prepotentemente inserito un nome che fino a qualche settimana fa non era mai stato accostato alla società catalana: Andrea Pirlo.

Le garanzie, la classe e la straordinaria intelligenza tecnico-tattica di questo centrocampista non sono nuove a nessuno e dal quotidiano "Sport" trapela che lo stesso Guardiola abbia una vera e propria predilezione per il giocatore del Milan che potrebbe inserirsi a pennello nello scacchiere che sta per mettere a punto il nuovo tecnico.

Vista la partenza quasi certa e assurda per quello che sta dimostrando all'Europeo di Deco e viste le difficoltà per acquistare Hleb dopo l'inserimento prepotente del Bayern Monaco, ecco che la mossa a sopresa del Barça sarebbe proprio quella di chiedere ufficialmente Pirlo al Milan.

L'operazione non è da escludere e l'occasione per formalizzare la richiesta potrebbe essere molto vicina soprattutto se la Società di Via Turati decidesse di puntare su Eto'o come n 9 dei rossoneri.

Umberto Gandini, l'uomo che ha rappresentato il Milan nella riunione dell'Associazione Europea di Clubs che si è svolta oggi a Barcellona, ha ribadito ufficialmente che il camerunense è nella lista delle priorità in casa rossonera, ma ha aggiunto anche una frase ricorrente del periodo: " il Barça è una boutique molto cara".

L'affare alla fine potrebbe anche concludersi, ma bisognerà capire se Andrea Pirlo avesse l'intenzione di lasciare la società rossonera e se Eto'o accettasse sia di non disputare la Champions che un ingaggio nettamente inferiore alle sue richieste.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: