Slaven Bilić, l'allenatore rockstar

Slaven Bilic, 40 anni a settembre, ex calciatore (difensore centrale) di Hajduk Spalato, Karlsruhe, West Ham ed Everton, professione allenatore della sorprendente Croazia. Ha conseguito la laurea in legge a 25 anni, il suo hobby preferito? Suonare in un gruppo hard rock (ecco il suo link in Myspace dove si esibisce con il suo gruppo). Vizi? Tanti, a cominciare dalle immancabili Marlboro rosse e dalla "passione" per l'alcol (gira voce che Bilic, prima di alloggiare in un qualsiasi albergo, si informi bene sulla dotazione di whiskey). (Fotogallery)

E' il più giovane allenatore dell'Europeo ed è uno degli eroi della spedizione croata ai mondiali di Francia del 1998. Al suo fianco, in veste di team manager, c'è Robert Prosinečki, un altro personaggio eccentrico e idolo delle folle, dal curriculum di calciatore un più prestigioso del suo amico Bilic. L'impresa di Wembley, con la Croazia che nel girone di qualificazione sbatté fuori l'Inghilterra di Terry e Rooney, rimane alla storia. Una vittoria che non è stata casuale o fortunata: dopo gli inglesi è toccato ai tedeschi soccombere, un altro piccolo capolavoro che ha mandato in estasi i già focosi tifosi croati. Bilic, dopo l'affermazione della sua Croazia sulla Germania, ha dichiarato:

"E’ bello restare in campo a festeggiare dopo partite così. Questo è un gruppo di giocatori molto emotivo, ma siamo stati molto bravi a non farci prendere in contropiede dalle critiche arrivate malgrado la nostra vittoria all’esordio con l’Austria. Siamo tutti raggianti per la vittoria, abbiamo affrontato la partita nella maniera migliore, mettendo pressione sui centrocampisti tedeschi. Questa squadra ha molto in comune con la generazione croata degli anni '90. Modric, Niko Kranjcar e Ivan Rakitic hanno le stesse qualità di Davor Suker, Robert Prosinecki e Zvonimir Boban".

Prima della partita contro la Germania Bilic dettò i consigli ai suoi giocatori e nulla fu lasciato al caso (come il numero dei chilometri percorsi): "Per batterli ogni giocatore croato dovrà correre in partita non meno di 12 km. Se corri quanto loro, la partita diventa una questione di talento. E lì, li battiamo."


Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic

Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
Le migliori foto di Slaven Bilic
  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: