Bologna: il primo colpo della gestione Tacopina potrebbe essere uno Zar

Gli ambiziosi piani di rafforzamento della neopromossa società emiliana, illustrati recentemente in un'intervista dal nuovo patron, l'americano Jospeh Tacopina, potrebbero iniziare con un colpo da novanta. Il d.s. del Bologna, Salvatori, starebbe infatti trattando con lo Spartak Mosca per l'ingaggio dell'attaccante russo della squadra moscovita e della nazionale Roman Pavlyuchenko.

Il calciatore, capocannoniere negli ultimi due anni nel campionato russo, con quarantuno reti in due stagioni, che gli sono valse il soprannome di Zar, sta disputando finora un ottimo Europeo, sostituendo egregiamente l'infortunato Progrebnyak, una delle stelle dello Zenit San Pietroburgo, tronfatore in Coppa Uefa.

Il prezzo del cartellino del ventiseienne centravanti si aggirerebbe attualmente intorno ai dieci milioni di euro, ma ulteriori exploit da parte della squadra di Hiddink nella manifestazione continentale potrebbero far lievitare ulteriormente la sua valutazione, rendendo possibile il suo trasferimento soltanto in una big del calcio europeo.

Sulle tracce del giocatore, oltre ai felsinei che lo seguono già dalla scorsa stagione, ci sarebbero infatti anche Chelsea, Barcellona e Celtic Glasgow; le prime due però non potrebbero certo garantirgli un posto da titolare, mentre la terza gli offrirebbe solo una platea di secondo piano come il campionato scozzese.

Per il Bologna quindi sembra difficile, ma non impossibile, sempre che le roboanti dichiarazioni del nuovo presidente rossoblù non siano soltanto uno specchietto per le allodole in vista della prossima campagna abbonamenti.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: