Un altro "parametro zero" per il Torino

Dopo le voci relative ad un possibile ingaggio da parte dei Granata dell'attaccante, a fine contratto con il Liverpool, Harry Kewell, che potrebbe sbarcare sotto la Mole con la benedizione del nuovo direttore sportivo della società piemontese, Mauro Pederzoli, per il club del patron Umberto Cairo si fa il nome di un altro prestigioso "parametro zero" nel reparto offensivo.

Il Torino starebbe infatti trattando con il croato Ivan Klasnic, in rotta con sua società, il Werder Brema, citata in giudizio dallo stesso giocatore, in seguito alla vicenda che lo ha visto protagonista di gravi problemi di salute, che lo hanno infine costretto ad un trapianto di reni, problemi sottovalutati in maniera assai superficiale dallo staff medico del club tedesco.

Il ventottenne attaccante croato, tornato miracolosamente sui campi da gioco, dopo che tutti davano la sua carriera per finita, se non persino in pericolo di vita, e convocato addirittura all'Europeo dal tecnico della Croazia, Bilic, al momento non sarebbe appetito da alcun grande club europeo e sarebbe disponibile a trasferirsi in maglia granata.

Unico problema rimane quello dell'ingaggio, visto che il giocatore, nella sua precedente esperienza in Bundesliga percepiva circa il doppio di quanto previsto dal tetto ingaggi fissato dal presidente Cairo per la propria società.

L'unica certezza è che il Toro ha fortemente bisogno di un attaccante che garantisca un buon numero di reti, per rinforzare un reparto offensivo rivelatosi durante la scorsa stagione uno dei peggiori della serie A, con soli trentasei gol all'attivo.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: