Casillas: "Ho sognato di sollevare la coppa" Beckenbauer: "Vincerà la Germania ai rigori"

E' tutto pronto all' Ernst Happel Stadion di Vienna per la sfida dell'anno tra Germania e Spagna. Dopo giorni di dichiarazioni pretattiche e di esagerata euforia (soprattutto in Spagna), l'attesa sta per esaurirsi ed alla vigilia della partita spiccano i pensieri del portentoso Iker Casillas e della leggenda del calcio tedesco, Franz Beckenbauer. Nella Spagna mancherà Villa che sarà sostituito da Fabregas mentre la Germania è in ansia per le condizioni di Ballack. Le sensazioni di Casillas:

"Abbiamo la possibilità di mettere fine a una statistica che ci vede senza successi dal 1964. Siamo arrivati sempre vicini a vincere qualcosa ma non ci siamo mai riusciti. Arrivare in finale e vincere e' un'altra cosa e ora dobbiamo farcela. Ognuno ha cinque minuti in cui sogna di sollevare la coppa. Io li ho avuti in sogno. L'importante è farlo anche sul serio. Non è il momento di pensare a chi dedicare un eventuale successo. Adesso pensiamo a portare a casa l'Europeo".

Casillas ha poi spiegato la differenza tra il giocare una finale di Champions League e una di un campionato europeo per nazioni:

"E' molto diverso. Giocare una finale di Champions non ha nulla a che vedere con una finale all'Europeo. Questo e' un torneo unico, che si svolge ogni quattro anni ed e' molto difficile arrivare sino alla fine. Quindi sei piu' nervoso. Poi parlo per me, essere responsabile per una nazione e' qualcosa di speciale. Non so se siamo diventati dei vincenti. E' una questione generazionale. Il Portogallo e l'Italia hanno risentito di un cambiamento, noi invece abbiamo cambiato squadra dopo il Mondiale e ora siamo più giovani".

L'icona del calcio tedesco, Franz Beckenbauer, azzarda un cauto pronostico, consapevole della forza della Spagna:

"La Spagna ha delle individualità fantastiche come Cesc Fabregas. Pero' Aragones non ha un capo in campo, un autentico capitano. Michael Ballack puo' davvero fare la differenza. Un pronostico? Si andrà ai supplementari, poi ai rigori. E, li', la spunterà la Germania. I giocatori devono approfittare di questa occasione per scrivere la storia".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: