Adebayor: “Voglio il Barcellona”

Il Barcellona vuole fortemente Adebayor e soprattutto desidera concludere questa operazione il prima possibile per regalare al neo tecnico Guardiola l’attaccante messo in cima alla lista dei rinforzi.Adebayor, dal canto suo, ha fatto sapere al suo entourage che accetterebbe solamente la proposta del Barça, perché economicamente è la più vantaggiosa e soprattutto perché i blaugrana

Il Barcellona vuole fortemente Adebayor e soprattutto desidera concludere questa operazione il prima possibile per regalare al neo tecnico Guardiola l’attaccante messo in cima alla lista dei rinforzi.

Adebayor, dal canto suo, ha fatto sapere al suo entourage che accetterebbe solamente la proposta del Barça, perché economicamente è la più vantaggiosa e soprattutto perché i blaugrana gli permetterebbero di poter giocare nuovamente la Champions League, competizione che almeno per questa stagione il Milan non può giocare.

Nonostante però questo corteggiamento serrato e la volontà del giocatore ormai risaputa, c’è un ostacolo non da poco da superare prima di portare a termine la tanta attesa operazione; il tecnico Wenger sta tentando di convincere la punta del Togo a restare a Londra, ma i ripetuti tentativi messi in atto in questo periodo non hanno dato i risultati sperati. Visto che la prima strategia ha clamorosamente fallito, ecco che l’Arsenal sta mettendo in atto la seconda parte del piano:chiedere un prezzo elevatissimo per il cartellino del calciatore per scoraggiare Milan e Barça a trattare.

Il Milan per bocca dell’AD Galliani ha già dichiarato che la cifra richiesta (40-45 milioni) è troppo elevata per qualsiasi Club italiano e si è ritirato dall’asta; il Barcellona, invece, non molla la presa ed il vice presidente Ingla ha rilanciato con un’offerta di 30 milioni di euro, rifiutata però dal club inglese.

La dura presa di posizione dell’Arsenal ha fatto infuriare Adebayor perché ritiene che il prezzo fissato dalla società sia esageratamente elevato ed impossibile per molte società. Il Presidente Laporta ritiene infatti che la valutazione del club londinese sia fuori mercato per un giocatore si importante, ma che attualmente non ha trionfato a livello mondiale.

La soluzione dell’intricato labirinto è attualmente solo nelle mani del giocatore che, forte della volontà del Barça di acquistarlo e forte del suo desiderio, potrebbe forzare la mano fino a che l’Arsenal non decida di abbassare un po’ le pretese.