Ryan Tunnicliffe esordisce con il Manchester United, il padre incassa una scommessa fatta dieci anni fa

tunnicliffe_manchesterunited-newcastle

Ryan Tunnicliffe, centrocampista classe 1992 del Manchester United, mercoledì scorso ha fatto il suo esordio in prima squadra. Al 76' minuto del terzo turno di League Cup è entrato in campo sostituendo Marnick Vermijl, in quel preciso istante il padre Mike è diventato più ricco di 10.000 sterline vincendo una scommessa che aveva piazzato dieci anni fa. Il ragazzo fa parte delle giovanili dello United dall'età di nove anni quando fu prelevato da una squadra della zona, il Roach Dynamos, quel giorno l'orgoglioso genitore si presentò alla più vicina agenzia di scommesse e puntò 100 sterline sul figlio che avrebbe un giorno esordito in prima squadra, la puntata veniva pagata 100 a 1.

Ma la fortuna, o la lungimiranza, del signor Tunnicliffe non si esaurisce qui, lo stesso giorno infatti investì altre 100 sterline su un'altra scommessa, più difficile della prima, e cioè sul fatto che il figlio avrebbe un giorno indossato la maglia della nazionale. Graham Sharpe, un portavoce di William Hill, commentando la singolare vincita ha svelato l'esistenza di questa seconda scommessa che, se dovesse andare in porto, frutterebbe una vincita di 35.000 sterline essendo stata quotata 350 a 1, per questo scherzando ha aggiunto: "È chiaro che da oggi in poi dovremo seguire con più attenzione la carriera di questo ragazzo".

William Hill è anche sponsor della nazionale inglese, chissà che non proverà ad ostacolare l'ascesa di questo ragazzo nel mondo del calcio che conta. Scherzi a parte, in Inghilterra, patria delle scommesse sportive, non è la prima volta che un genitore incassa una vincita grazie alle prodezze del figlio: nel 2006 lo stesso accadde al padre di Chris Kirkland, attuale portiere dello Sheffield Wednesday, quando il figlio esordì tra i pali della nazionale dei Tre Leoni contro la Grecia in amichevole, anche in quel caso le 100 sterline di investimento fruttarono una vincita di 100 volte superiore.

  • shares
  • Mail