Mercato: la Juve a un passo da Poulsen

Potrebbe essere la settimana decisiva per vedere un nuovo centrocampista nelle file della Juventus: accantonata l’idea Aquilani, scartato ormai anche Stankovic, ecco che la rosa dei nomi si riduce a due sole unità. Xabi Alonso o Christian Poulsen? Il tira-e-molla col primo pare stia sfibrando il pur coriaceo pressing bianconero, cosicché le attenzioni stanno riversandosi

Potrebbe essere la settimana decisiva per vedere un nuovo centrocampista nelle file della Juventus: accantonata l’idea Aquilani, scartato ormai anche Stankovic, ecco che la rosa dei nomi si riduce a due sole unità. Xabi Alonso o Christian Poulsen? Il tira-e-molla col primo pare stia sfibrando il pur coriaceo pressing bianconero, cosicché le attenzioni stanno riversandosi seriamente sul mediano danese: il biondino del Siviglia, 28enne, non costa tantissimo e c’è già l’accordo di massima tra il calciatore e la società torinese.

Pronto dunque un quadriennale da 3 milioni di euro a stagione, col club andaluso che incasserebbe i 10 milioni di clausola rescissoria; in tutto una operazione da 22 milioni in quattro anni, per un centrocampista di ottima quantità ma non eccelsa qualità. Famoso in Italia per lo sputo che gli rifilò Totti a Euro2004, ma anche per aver fatto innervosire Kakà in un Milan-Schalke di qualche anno fa, il suo esasperante agonismo a volte si trasforma in un punto di forza, riuscendo ad essere amato dai propri tifosi e “odiato” dagli avversari. Così ha commentato il suo probabile arrivo Nicola Legrottaglie:

Ci sono tanti esempi di giocatori che in campo si trasformano, magari sono aggressivi, mentre nella vita privata sono bravissime persone. Lui forse è un po’ sopra le righe, ma credo che in un ambiente come il nostro si calmerebbe

Lo stesso difensore di Gioia del Colle ha caldeggiato una riconferma per Tiago:

Se penso alla mia storia non posso che pensare che anche lui meriti un’altra possibilità. Ha avuto dei problemi di ambientamento, come li abbiamo avuti tutti. Ricordo Nedved: i primi mesi alla Juve non sembrava lui, poi vinse il Pallone d’Oro. Quindi il mio consiglio per Tiago è: stia tranquillo, perché conosciamo il suo valore. Se rimarrà qui ne sarò lieto

Insomma, con l’arrivo di Christian Poulsen (carriera divisa tra Copenhagen, Schalke04 e Siviglia) la mediana bianconera si troverebbe ad esser composta da Zanetti, forse il più lucido del lotto, Sissoko, lunghe leve e filtro muscolare, Tiago, teoricamente in possesso di fosforo a iosa, e ovviamente Poulsen. Più un Marchisio che in due anni da professionista ha dimostrato di essere un giovane con prospettive radiose (e all’occorrenza Camoranesi e Salihamidzic). Sarebbe completo il centrocampo della Juve per la stagione 2008/09?

I Video di Calcioblog