Sergei Shmolik, l’arbitro ubriaco in Bielorussia

Vitebsk-Naftan 1-1, partita del campionato bielorusso giocata sabato scorso, passerà alla storia senza che nessuno potesse immaginarlo: non una prodezza di qualche giocatore, né intemperanze del pubblico. “Semplicemente” Sergei Shmolik, uno dei fischietti più importanti del paese (in passato anche internazionale avendo pure diretto una partita dell’Italia sette anni fa), era ubriaco fradicio e ha


Vitebsk-Naftan 1-1, partita del campionato bielorusso giocata sabato scorso, passerà alla storia senza che nessuno potesse immaginarlo: non una prodezza di qualche giocatore, né intemperanze del pubblico. “SemplicementeSergei Shmolik, uno dei fischietti più importanti del paese (in passato anche internazionale avendo pure diretto una partita dell’Italia sette anni fa), era ubriaco fradicio e ha dato spettacolo sia durante il match che al suo triplice fischio.

Chissà se Inzaghi e Del Piero, autori di una doppietta a testa nella sfida contro la Lituania finita 4-0 da lui arbitrata, se lo ricordano: sicuramente da oggi in poi diventerà l’idolo di molti tifosi, non solo a Minsk e dintorni. Per gran parte della gara s’è piantato a centrocampo dispensando fischi un po’ a casaccio, quindi alla fine della faticaccia ha abbandonato il terreno di gioco in modo penoso. Si pensava a un dolore alla schiena, in realtà aveva esagerato con la vodka (video dell’accaduto).

Ora la Federcalcio bielorussa prenderà la giuste sanzioni: ricoverato in ospedale, infatti, s’è scoperto che il suo comportamento non era dovuto a una sciatica improvvisa ma ad un tasso alcolico nel sangue incredibilmente alto. Ma cosa diavolo gli sarà saltato in mente?

I Video di Calcioblog